Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 480 volte

Benevento, 13-09-2018 15:37 ____
Calcio, Serie B: La lunga attesa e' finita. Dopo diciotto giorni il Benevento torna in campo nell'insidiosa ed inedita trasferta di Venezia
Convocati 24 elementi. Non ci sono Costa e Tuia. In dubbio Nocerino. Mister Bucchi: Dobbiamo trovare continuita', giocare di squadra, essere concentrati e fare la nostra gara. A dirigere il match Gianluca Aureliano di Bologna
di Francesco Maria Sguera
  

Diciotto giorni: un'attesa infinita che si è finalmente conclusa.
Il Benevento Calcio targato Cristian Bucchi tornerà in campo domani, venerdì 14 settembre, alle 21.00, con diretta su Rai Sport, dopo il turno di pausa e lo stop a causa delle nazionali che hanno susseguito l'esordio casalingo contro il Lecce nel campionato di Serie B.
Ora, nella testa dei sanniti, c'è il Venezia di mister Stefano Vecchi, per una partita che non si è mai giocata prima.
"Una squadra - ha commentato il tecnico giallorosso nel corso della conferenza stampa pre gara - ostica, una trasferta insidiosa.
La compagine veneta è davvero un'ottica formazione - ha esordito Bucchi - perché l'anno scorso è andata vicina alla promozione in A, mentre quest'anno ha mantenuto praticamente la stessa intelaiatura.
Inoltre, giocare di sera, dopo un viaggio in battello di quaranta minuti, in laguna, sarà tosta.
Dobbiamo essere bravi noi a rimanere concentrati per fare una grande partita che ci possa garantire quella continuità di cui abbiamo bisogno".
Successivamente, il tecnico ha risolto i dubbi sul capitolo infortunati: "Non ci sarà Costa per una contrattura importante; Tuia per un fastidio al tendine; Bukata per un altro problema relativo al tendine e Filogamo in rientro da un intervento.
Con i primi due non ho voluto rischiare: questa settimana hanno svolto lavori in piscina e di defaticamento.
Prossimamente vedremo se recupereranno per le prossime gare.
Chi giocherà al posto di Costa?
Data l'assenza di Tuia e le condizioni attuali di Antei, ci sarà Billong come centrale di sinistra.
Antei è fondamentale per noi, ma ancora non ha novanta minuti nelle gambe e sarebbe inutile rischiarlo.
Billong si è allenato sempre bene; è stato vicino alla cessione, ma è rimasto ed ora è il suo momento".
L'ultimo dubbio concerneva dei problemi accusati da Nocerino in amichevole con la Roma: "Ha avuto un fastidio, domani valuteremo se sarà il caso di farlo scendere in campo o meno.
Spero vivamente di poter contare sul pacchetto di centrocampisti al completo, ma nel caso non fosse così vedremo chi giocherà tra Bandinelli e Del Pinto".
L'ex tecnico perugino ha spiegato i suoi piani dal punto di vista tattico e delle scelte individuali, in vista dell'anticipo di venerdì: "Vedremo i risultati della sosta.
Dobbiamo tenere a mente il primo tempo contro il Lecce: dobbiamo risolvere quei problemi, che vanno superati giocando di squadra.
Certo, non è facile avere un'alternativa per ogni ruolo e lasciare ogni volta qualcuno in panchina, ma dico sempre che non c'è chi è indispensabile o chi è più importante di altri.
Sono tutti indispensabili.
Poi dovrò essere bravo io a scegliere nei ballottaggi, ma sarà un piacere farlo con questa "rosa" a disposizione.
Improta o Buonaiuto?
Beh, il primo garantisce più copertura e più duttilità, il secondo ha potenzialità per "strappare" e "tagliare" il campo.
Concorreranno le condizioni fisiche e l'integrazione tecnico-tattica per la mia scelta".
Scegliere in base alle qualità avversarie?
No, ma non per presunzione.
Saranno fondamentali le nostre caratteristiche, le nostre qualità e la nostra identità.
Ho dei giocatori che sanno adattarsi in vari sistemi di gioco e con diversi compagni e, pertanto, abbiamo soluzioni alternative, in ogni ruolo.
Un'alternativa alla marcatura a uomo su Viola?
Certo che l'abbiamo preparata, anche diversa da quella vistasi contro il Lecce.
In ogni ruolo ho delle scelte da fare e non è detto che chi resta escluso sia meno importante di quello che gioca.
Per dire: contro la Roma il migliore in campo è stato Gyamfi, che si allena sempre ottimamente, e questo fa capire come in ogni ruolo vi possano essere sempre proposte differenti".
Sul capitolo di scelte offensive, l'ex attaccante del Napoli ha chiuso così l’argomento: "Asencio e Coda possono certamente giocare insieme.
Non è un discorso legato al modulo, ma all'atteggiamento.
Contro il Lecce i miei attaccanti sono entrati dalla panchina con lo spirito giusto ed hanno fatto la differenza.
Dunque, non serve adottare un modulo preciso, serve avere un atteggiamento offensivo in grado di mettere in difficoltà le difese avversarie".
La conferenza si è conclusa discutendo a proposito della decisione della Lega B di disputare questo campionato a 19 squadre, così, dunque, com'era cominciato.
"Credo che queste discussioni non facciano bene al mondo del calcio - ha detto il tecnico dei giallorossi - perché proprio quando c'è entusiasmo, la gente ha grande voglia di andare allo Stadio e tifare, queste discussioni allontanano i tifosi dalla passione e dal sistema calcio".
Ventiquattro, dunque, sono i calciatori convocati per la trasferta di Venezia.
Ci saranno Antei e Goddard.
Ecco di seguito la lista: Portieri: Puggioni, Montipò, Gori; Difensori: Billong, Di Chiara, Gyamfi, Maggio, Sparandeo, Letizia, Antei, Volta; Centrocampisti: Bandinelli, Del Pinto, Nocerino, Tello, Viola, Volpicelli, Goddard; Attaccanti: Coda, Asencio, Improta, Insigne, Buonaiuto, Ricci.
La formazione, seppur piena di dubbi, tenuto conto dell'assenza di Costa, sembra esser quella vista in campo in tutte le ultime uscite.
Puggioni tra i pali.
Davanti al numero 1, ci sarà l’inedita coppia formata da Volta e Billong. Maggio sarà terzino di destra; Di Chiara, favorito per ora su Letizia, giocherà sul lato opposto.
Trio di centrocampo composto da Tello, Viola e Nocerino.
Se non dovesse esserci quest'ultimo, pronto Bandinelli.
Davanti l’unico certo è Coda.
A sinistra è ballottaggio Improta-Buonaiuto, a destra Insigne-Ricci, con i primi che sembrerebbero spuntarla.
In casa dei lagunari veneti circola entusiasmo.
La squadra di Stefano Vecchi, che ha raccolto le redini di Pippo Inzaghi, proverà a fare dello Stadio "Penzo" il proprio fortino, come lo scorso anno.
Per adesso, il Venezia ha vinto con lo Spezia e perso contro il Padova, presentandosi così al primo grande scontro del campionato, contro i sanniti.
Ventiquattro sono anche i  convocati del Venezia, che perde Fabiano, Litteri, Clair e Schiavone.
Portieri: Faccini, Vicario, Lezzerini; Difensori:  Bruscagin, Andelkovic, Coppolaro, Domizzi, Modolo, Cernuto, Garofalo, Zampano, Migliorelli; Centrocampisti: Falzerano, Pinato, Zennaro, Bentivoglio, Segre, Suciu; Attaccanti: Marsura, Citro, Geijo, Zigoni, Di Mariano, Vrioni.
Nel 3-5-2 di Vecchi, scenderà Lezzerini tra i pali.
Trio difensivo composto da Coppolaro, Domizzi e Andelkovic.
Pinato sarà regista di centrocampo, con Bentivoglio e Falzerano affianco a lui.
Sugli esterni ci sarà Garofalo a destra, con Di Mariano a sinistra. Punte: Citro e Vrioni.
Vedremo, dunque, chi sarà a spuntarla in questo big match tra due compagini che aspirano alle zone alte della classifica.
A dirigere la sfida sarà Gianluca Aureliano di Bologna.
Suoi assistenti saranno Gianluca Sechi di Sassari e Marcello Rossi di Novara.
IV Uomo, Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto.
Ben dieci i precedenti del fischietto emiliano con i giallorossi con lo score di tre successi, altrettanti pareggi e quattro sconfitte.
Eccolo di seguito: 10 aprile 2011: Benevento-Barletta 1-2; 6 novembre 2011: Tritium-Benevento 2-1; 29 aprile 2012: Viareggio-Benevento 2-1; 30 settembre 2012: Carrarese-Benevento 0-3; 2 dicembre 2012: Benevento -Frosinone 0-0; 17 settembre 2016: Latina-Benevento 1-1; 22 ottobre 2016: Benevento-Perugia 0-0; 28 gennaio 2017: Benevento-Carpi 3-0; 4 aprile 2017: Benevento-Ternana 2-1; 10 dicembre 2017: Udinese-Benevento 2-0.
Intanto, la Questura di Venezia ha comunicato l'itinerario per consentire alla tifoseria giallorossa, sia organizzata che con mezzi privati, di raggiungere l'impianto sportivo: uscire al casello autostradale Mestre-Villabona, proseguire sulla A/57 ed uscire allo svincolo rampa Cavalcavia di Mestre, Strada Statale 11, via Libertà, via Pacinotti, via Ferraris.
Nell'Area PalaExpò di Porto Marghera è previsto il parcheggio gratuito.
I tifosi sanniti acquisteranno, al costo di 8 euro, il biglietto per il mezzo nautico dell'Actv, che li trasporterà sino allo Stadio facendoli scendere nell'approdo acqueo ubicato dietro la Curva Nord, settore loro dedicato.
Con la stessa modalità, al termine dell'incontro, la tifoseria sannita raggiungerà il parcheggio dell'Area PalaExpò.

comunicato n.115889



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 170523424 / Informativa Privacy