Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2760 volte

Benevento, 08-07-2018 23:58 ____
Gran Gala' di chiusura per il Bct Festival di Benevento nel ricordo di Fabrizio Frizzi presentatore della prima edizione, quella dello scorso anno
Una serata da sogno con tanto di red carpet, specchio dei tempi per i protagonisti e tanti curiosi in attesa di un imperdibile selfie. Serena Rossi nel suo abito giallo ha saputo dare a ognuno dei partecipanti un tocco di umana comprensione artistica
di Alessandra Renis
  

Non poteva mancare al Bct Festival di Benevento, una soirée da sogno con tanto di red carpet, specchio dei tempi per i protagonisti che hanno sfilato e tanti curiosi in attesa di un imperdibile selfie.
Un appuntamento, tra i tanti che si sono inseguiti in questi giorni in città, che ha destato ancor più interesse e partecipazione, per quel pizzico di dose di bellezza e di moda in più che porta con sé.
Per un festival che si rispetti, come quello diretto da Antonio Frascadore, in attesa di lasciarsi ammaliare domani sera al Teatro Romano dalle note di Nicola Piovani, non poteva non esserci un incontro, traghettato dal feeling che è riuscito a trasmettere l'allegria positiva di Serena Rossi, con i tanti interpreti degli eventi festivalieri.
Luci abbaglianti, schegge di storie, frame di video, musica dal vivo e l'emozione della consegna dei premi.
Racconti trepidanti di vita, in arrampicata libera verso vette altissime, ora sfidanti le inquietudini della vita quotidiana, ora trasognate solitudini distratte, create in collage di sorrisi, che hanno fatto immaginare di essere in uno di quei tanti appuntamenti che impazzano oltralpe e non solo.
Serena Rossi nel suo abito giallo ha saputo dare a ognuno dei partecipanti quel tocco di umana comprensione artistica, quella condivisione eterea, che ha permesso alla lunga serata d'onore, di scorrere leggera come un'onda carezzevole di una fantasia chiamata cinema e televisione.
Una nuvola strabordante di "guizzi d'autore".
Musica "contaminata" tra classico e rock del giovanissimo pianista Davide Locatelli ha aperto la serata di gala che è stata un susseguirsi di gioia colorata e di simpatiche battute.
Standing ovation in ricordo di Fabrizio Frizzi, l'indimenticato artista recentemente scomparso presentatore lo scorso anno a Benevento.
A rendergli memoria è stato lo stesso direttore artistico del Bct Antonio Frascadore, che gli ha "inviato" dal palcoscenico di Benevento un saluto caloroso ed un ringraziamento speciale per l'incoraggiamento a proseguire la magnifica avventura del festival.
Da segnalare qualche battuta divertente di Biagio Izzo che ha incoraggiato qualche regista e produttore presente a realizzare dopo i film Il Divo; Loro 1 e Loro 2, un altro che abbia come protagonista il sindaco Mastella.
Ma dopo il sorriso Biagio Izzo ha mostrato la sua sensibilità umana nel dedicare il suo primo premio ricevuto in 40 anni di carriera a Carlo Vanzina, il regista scomparso in questi giorni.
Tutti i premiati della serata d’onore hanno avuto parole di elogio non soltanto per il Festival ma anche e soprattutto per la bellezza di Benevento, una città che meriterebbe maggiori attenzioni e che, come ha dichiarato il primo cittadino, potrebbe ambire a diventare una "Città d'Arte".
Mastella, infatti, incontrerà il produttore Fulvio Lucisano per convincerlo a investire a Benevento (si parlerà del Teatro San Marco? ndr).
Durante la premiazione Valeria Altobelli ha intonato una canzone di Fiorella Mannoia, che inaugurerà con un concerto la Rassegna di "Città Spettacolo", bella anche l'esibizione del gruppo Foja che ha eseguito il brano "A chi appartieni" per il quale hanno ricevuto il Premio.
Al termine della serata, il direttore Artistico del Bct, Antonio Frascadore, ha chiamato sul palco tutte le persone che hanno lavorato e contribuito a rendere godibile il Festival nel suo insieme, mentre le note di Davide Locatelli hanno salutato il pubblico.
Questi i riconoscimenti assegnati.
Noce d'Oro alla Memoria di Fabrizio Frizzi è stato assegnato ad Andrea Delogu come miglior conduttrice emergente, consegnato da Antonio Frascadore;
Noce d'Oro per l’innovazione nel linguaggio televisivo a Gesualdo Vercio, direttore di Real Time perché ha sperimentato nuove forme di racconto e di Tv senza filtri, consegnato da Alice Sabatini (Miss Italia 2015);
Noce d'Oro per migliore attrice non protagonista a Nunzia Schiano per la versatilità mostrata nel film "Dogman", consegnato da Francesca Draghetti (attrice);
Noce d'Oro al miglior documentario a Gianfranco Pannone per il suo ultimo emozionante lavoro "Mondo Za", consegnato da Michele Manzo (in rappresentanza della Bpp);
Noce d'Oro alla carriera internazionale a Tomas Arana consegnato da Enrique Del Pozo (attore) che ha raccontato, (inciampando e finendo rovinosamente a terra, senza alcuna conseguenza, proprio nella scala che porta al palco poco prima che lo spettacolo cominciasse), che a Benevento il suo primo impatto è stato con il ristoratore Peppe 5 euro;
Noce d’Oro alla carriera artistica a Nicola Piovani per il lustro dato al cinema nazionale e internazionale per le sue composizioni, consegnato dal prefetto Paola Galeone;
Targa di direttore onorario del Festival Bct a Nicola Giuliano, consegnato da Antonio Frascadore;
Noce d'Oro miglior produttore cinematografico dell’anno a Luciano Stella perché ogni buon produttore deve sempre saper osare, consegnato da Fulvio Lucisano (produttore);
Noce d'Oro al miglior canale televisivo dell'anno a Roberto Pisoni di Sky Arte, consegnato da Gerardo Canfora dell'Unisannio;
Noce d'Oro per la miglior canzone originale della stagione cinematografica al gruppo musicale Foja, consegnato da Dario Marigliano;
Premio miglior programma originale a Filippo Cipriano per il format originale e innovativo di "Camionisti in trattoria", consegnato da Massimo Cinque;
Noce d'Oro miglior attore di commedia italiana a Fabio De Luigi, consegnato da Igino Cecchetti;
Noce d'Oro miglior inchiesta televisiva dell'anno ad Antonino Monteleone per l'impegno e il coraggio, consegnato da Marco Lombardi (giornalista de Il Messaggero);
Noce d'Oro Greatest Indipendent Film "Sconnessi" al regista Christian Marazziti, consegnato da Nicola Giuliano (produttore cinematografico);
Noce d'Oro concorso giuria universitaria al cortometraggio "Chocatos" del giovanissimo regista colombiano Diego Romero consegnato da Letizia Rillo;
Noce d'Oro Campania a Biagio Izzo consegnato dal presidente della Camera di Commercio Antonio Campese;
Noce d'Oro miglior fiction internazionale Josè Gabriel Campos per il Segreto e Marc Parejo e Gonzalo Trujillo per Una vita, consegnato da Luca Lombardi;
Noce d’Oro Città di Benevento a Fulvio Lucisano consegnato dal sindaco Clemente Mastella.
A sorpresa il "Noce d'Oro" anche a Serena Rossi scelta come Personaggio televisivo dell'anno, consegnato da Antonio Frascadore che l'ha invitata per le prossime edizioni del Festival.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le foto sono di Antonio Caporaso per Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

comunicato n.114372



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 166161970 / Informativa Privacy