Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 97 volte

Benevento, 16-05-2018 16:27 ____
Il Comitato Cittadinanza Attiva per Ceppaloni ha denunciato la presenza di una nuova discarica abusiva
Essa e' costituita da amianto e si trova in localita' stretto di Barba, in aperta campagna
Redazione
  

Il Comitato Cittadinanza Attiva per Ceppaloni ha denunciato la presenza di una nuova discarica abusiva, costituita da amianto, in località stretto di Barba, in aperta campagna.
"Qui - si legge nella nota inviata alla Stampa - i soliti ignoti hanno approfittato di una comoda carraia inutilizzata ed interdetta al traffico per abbandonare i resti di numerose onduline di eternit.
La discarica abusiva a cielo aperto si trova in prossimità di alcune abitazioni situate lungo via Fiume e a ridosso di un'area già interessata da sversamenti illeciti ed a breve (si spera) oggetto di una attività di bonifica.
E' inutile sottolineare che, da diverso tempo, un privato cittadino ha inviato un esposto denuncia al Comune di Ceppaloni ed alla locale Caserma dei Carabinieri.
Di contro l'Ente comunale è intervenuto con un "imballo" tanto casereccio quanto inutile: il materiale abbandonato è stato coperto con un telo e con dei rami.
L'amianto risulta essere frantumato e continuamente esposto alle intemperie.
Costituisce un pericolo per la salute dato che la rischiosità dei manufatti contenenti amianto dipende dal grado di libertà delle fibre, ossia dalla capacità dei materiali di rilasciare fibre potenzialmente inalabili; esso diventa pericoloso qualora le fibre vengano sprigionate nell'aria, per effetto di qualsiasi sollecitazione: manipolazione-lavorazione, vibrazioni, correnti d'aria, infiltrazioni di umidità ed altro (quindi anche dallo spostamento d'aria provocato dal vento).
Non è più possibile lasciare questi rifiuti speciali e pericolosi esposti lì a cielo aperto a discapito della salute delle persone che abitano nei dintorni, ma occorre bonificare immediatamente l’area provvedendo urgentemente alla loro rimozione o messa in sicurezza.
La salvaguardia e la salubrità dell'ambiente che ci circonda è legata inevitabilmente alla tutela della salute pubblica ed è compito del sindaco in primis, quale capo dell'Amministrazione comunale, prevenire ed eliminare i pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini, sia che tali situazioni di pericolo minacciano aree di pubblico transito e accesso e sia che interessano gli ambiti della proprietà privata.
Il Comitato di Cittadinanza Attiva per Ceppaloni chiede un intervento urgente di tutti gli enti competenti (Comune, Arpac, Asl) per verificare la situazione attuale e d'intervenire secondo le diverse competenze al fine di ripristinare una situazione ambientalmente e legalmente corretta. Contestualmente occorre attivare tutte le misure di prevenzione per contrastare questo diffuso fenomeno anche intensificando i controlli da parte delle Forze dell'ordine tutte, in particolare nelle zone rurali".

comunicato n.112831



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 167796413 / Informativa Privacy