Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1866 volte

Benevento, 13-05-2018 14:22 ____
A Pesco Sannita alla partenza del Giro d'Italia stimata una presenza di circa 10mila persone. Rammarico per l'assenza dei rappresentanti istituzionali
Soddisfazione per la splendida giornata di sport manifestata dai due principali protagonisti: Nicola Antonelli ed Antonio Michele. Emozioni forti per 14 cittadini venuti addirittura dall'Australia per assistere alla corsa rosa
di Lino Santillo
  

Una festa nella festa con tanto pubblico per il grande evento ciclistico dell'anno a Pesco Sannita.
Circa 10mila persone, si stimano, hanno invaso la cittadina del pre-Fortore per gioire e osservare da vicino tutti i ciclisti sia italiani che stranieri.
Per una piccola realtà di appena 2.000 anime, il grande evento del 13 maggio rimarrà memorabile negli annali della storia locale.
La particolare e splendida giornata di sport e aggregazione si deve a due protagonisti: Nicola Antonelli ed Antonio Michele.
Il primo, nativo di Pesco Sannita è stato il coordinatore del Comitato Tappa; il secondo è il sindaco della cittadina.
Emozionato e con le lacrime agli occhi Nicola Antonelli per essere riuscito nell'impresa, davvero ardua e che nessuno avrebbe scommesso un centesimo alcuni mesi or sono.
"Sono felice, commosso e nello stesso tempo orgoglioso per essere riuscito nell'intento, aver portato nel mio paese d'origine il Giro d’Italia con una partenza, la nona, proprio da questa realtà.
Non riesco proprio a crederci, ora dopo la partenza sono più sereno e anche consapevole di aver fatto una cosa incredibile e condivisa da tutta l'Amministrazione comunale presieduta dall'amico Antonio Michele.
Per tale portentoso evento, adesso lo posso dire, ho rinviato un delicato intervento cui dovrò sottopormi a breve a Roma.
Pregate per me, ne ho bisogno.
Sono entusiasta di questa cittadina, degli addobbi che ogni famiglia ha realizzato presso le rispettive abitazioni.
La città si è vestita a festa e questo mi fa ritornare indietro quando ero bambino e giocavo tra gli stessi vicoli di una volta.
Credetemi non è stato per nulla facile, per cui ringrazio tutti i vertici della Federazione ciclistica e tutti gli organizzatori che hanno creduto in me e anche nel nostro progetto legato proprio a Pesco Sanita.
Avete tutti partecipato alla grande festa, alla gioia della gente e a tutti coloro che a vario titolo si sono impegnati senza risparmiarsi. Grazie a tutti sono fiero di questa cittadina che mi dato i natali".
Il sindaco Antonio Michele, non sta nella pelle, è felice, emozionato e nello stesso tempo orgoglioso per essere riuscito nell'intento ed in una impresa ardua e difficile.
Dopo la partenza dei ciclisti il primo cittadino era più sereno e nello stesso tempo soddisfatto per un evento davvero storico e portentoso.
"Davvero una grande emozione - ha dichiarato - tutti hanno notato il calore umano della gente la quale si è stretta ai ciclisti nell’incoraggiarli e applaudirli alla partenza.
In questa impesa sono l'ultimo, il merito va ascritto prima di tutto al nostro compaesano Nicola Antonelli e poi a tutta l'Amministrazione che ha creduto e si è impegnata, fin dal primo minuto, nell'organizzare ogni manifestazione ed evento.
Un grazie sentito a tutti i nostri concittadini che hanno risposto al nostro appello nell'addobbare in rosa i balconi, le case e i vicoli.
Un grazie sentito alle Forze dell'ordine, alla Misericordia, alla Protezione Civile ed a tutti coloro che si sono impegnati per tale portentoso evento.
Siamo tutti orgogliosi di tale manifestazione sportiva, un grazie anche a tutti i vertici del ciclismo e alla Federazione.
Per il grande appuntamento ciclistico, sono venuti addirittura dall'Australia per essere presenti alla nona partenza da Pesco Sannita.
Ecco alcuni nomi dei 14 cittadini australiani con origini di Pago Veiano: Maurizio Masoni, Linda Masoni, Marica Tricarico, Michele Tricarico, solo alcuni degli entusiasti australiani, i quali hanno dichiarato in coro: “una grande festa di calore umano, di sport ed aggregazione.
Non immaginavamo mai tutto questo entusiasmo siamo orgogliosi e felici di aver partecipato a tale evento.
Abbiamo notato in tutto grande emozione e nello stesso tempo una particolare gioia sul volto della gente presente in gran numero nella piazza in attesa dell’arrivo dei ciclisti per la partenza.
Abbiamo notato grande energia e impegno professionale in tutta l'organizzazione davvero perfetta.
Infine, siamo rimasti colpiti dall'intrattenimento nel villaggio ed anche l'accoglienza di tutti gli sponsor presenti a Pesco Sannita.
Una vera ed autentica festa di sport e sano divertimento che porteremo nel cuore quando lasceremo l’Italia e torneremo in Australia.
Poi, le diverse testimonianze.
Francesco Saverio Viglione: "Sono un cittadino di Pesco Sannita di 69 anni non ho mai visto una cosa del genere è davvero indescrivibile e portentosa. Dovevo arrivare a questa età per emozionarmi e partecipare a questa festa nella festa.
Davvero un sogno diventato realtà.
Mi sono emozionato solo una volta nella vita quando nel 2010 la mia Inter ha realizzato il "triplete": Campionato, Coppa Italia e Coppa dei Campioni. L’evento sportivo ciclistico ha superato ogni aspettativa.
Un sentito grazie a tutta l'Amministrazione comunale in modo precipuo al sindaco Antonio Michele.
Massimo Di Iorio, delegato allo Sport del Comune di Pesco Sannita: "Sento il dovere  di ringraziare tutti i cittadini per aver accolto il nostro invito a partecipare.
Il messaggio è arrivato diritto al cuore e tutti hanno operato con grande spirito di sacrificio e impegno nella fase organizzativa.
Abbiamo raggiunto una tappa dopo tante altre tappe nel nostro cammino amministrativo per cui siamo tutti orgogliosi di tale giornata ed evento storico per la nostra cittadina.
Con umiltà e spirito di sacrificio ogni ora, ogni giorno sono stati determinanti per organizzare tale manifestazione che tutti hanno apprezzato e abbiamo ricevuto i complimenti.
Devo ringraziare tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato per la fattiva riuscita di questo giorno memorabile.
Tutti, indistintamente, hanno recepito e quindi operato per far trovare la nostra cittadina "vestita a festa" ovviamente in "rosa" ed essere vissuta da tutti i convenuti.
Un saluto particolare a tutti i nostri connazionali che hanno apprezzato e seguito questa giornata davvero storica e irripetibile.
Tutti hanno notato un paese tranquillo, tirato a lucido e pulito.
Davvero un piccola Svizzera.
Un grazie a coloro che, a vario titolo, si sono impegnati per tale storico evento".
Nicola Gentile, assessore e vice-sindaco di Pesco Sannita: "Davvero una grande giornata di festa, di gioia  e di sport.
Una manifestazione popolare, di gioia e con migliaia e migliaia di persone.
Sappiamo tutti che il ciclismo affascina, coinvolge perché è uno sport popolare.
Siamo felici della riuscita dell’intera manifestazione, per una piccola realtà di 2.000 persone rappresenta davvero un grande trampolino di lancio. L’intento che ci eravamo proposti è riuscito a meraviglia.
Siamo rimbalzati alla cronaca mondiale, una piccola cittadina sannita agli onori della cronaca sportiva.
Però, ho un solo rammarico, ci dispiace non aver visto alcuni rappresentanti dell'istituzione regionale e nazionale.
Questo lascia l'amaro in bocca.
Disertare una giornata di vero sport non è bello.
L'unica tappa di partenza ciclistica della Campania non ha visto la presenza di alcuni rappresentanti politici è un fatto grave.
Un doveroso grazie a tutti coloro che hanno partecipato e collaborato in ogni settore per la fattiva riuscita".
Per la cronaca, la maglia rosa, Simon Yates, ha vinto la nona tappa del centunesimo Giro d'Italia, Pesco Sannita-Gran Sasso d'Italia (Campo Imperatore) di 225 chilometri.

Le foto sono di Francesco Meglio per "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

comunicato n.112735



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 161680527 / Informativa Privacy