Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1202 volte

Benevento, 10-05-2018 15:36 ____
Daremo avvio ad un servizio di controllo con me avanti a tutti e saremo inflessibili contro chi deturpa la citta', botte in testa
I locali della movida facciano cio' che loro compete. Se mi verbalizzano che sono inadempiendi li chiudero' per un mese. Il sindaco Mastella inflessibile ne ha parlato alla firma della Convenzione per la cura del verde cittadino
Nostro servizio
  

Come abbiamo ampiamente anticipato ieri, è stato sottoscritto a Palazzo Mosti un accordo di collaborazione tra il Comune di Benevento e la Direzione Generale per le Politiche, Agricole, Alimentari e Forestali della Giunta Regionale della Campania - Servizio Territoriale Provinciale di Benevento per il recupero ambientale e la valorizzazione paesaggistica delle aree verdi destinate allo svago e alla ricreazione ricadenti nella città di Benevento.
Ad aprire i lavori, è stato il sindaco Clemente Mastella che ha parlato d'interventi necessari in alcune zone della città e che attengono anche ad una questione ambientale e paesaggistica.
A Benevento, questo è un punto dell'intesa raggiunta, ci saranno maggiori essenze arboree che saranno messe a dimora anche per cercare di mitigare il più possibile gli effetti delle polveri sottili che costringono, talvolta, a chiudere il traffico veicolare in talune zone della città.
Mastella ha continuato ad insistere sul fatto che molte aree, che vengono addebitate alla responsabilità del Comune, sono di competenza di altri Enti e soprattutto dell'Istituto Autonomo per le Case Popolari e la Provincia che non provvedono a tenerle decorosamente.
Si consideri che dall'Istituto Case Popolare vantiamo 15 milioni di euro per una sentenza passata in giudicato.
Forse l'avessimo avuti quei soldi, avremmo riconsiderato anche il dissesto ed, invece, non solo non ci paga, ma aggiunge anche un danno all'immagine della città con la sua trascuratezza nella gestione delle aree a verde di sua pertinenza.
Mastella ha quindi rappresentato la sua gratitudine al dirigente Marco Balzano della Regione Campania, che era accompagnato da Claudio Mirra, responsabile delle relazioni istituzionali e da Angelo Pagnozzi, dottore agronomo e direttore dei lavori.
Grazie anche alla loro opera ci dobbiamo riappropriare della dignità di questa città.
Qui il sindaco è andato giù duro contro coloro che vanificano questi sforzi imbrattando spazi e vie cittadine con rifiuti sparsi un po' ovunque.
Annuncio che saremo inflessibili e decisi e sanzioneremo con denunce anche penali chi depositerà rifiuti intorno alle campane che sono destinate ad accogliere esclusivamente il vetro.
Particolarmente attivi saremo anche nei confronti di coloro che gestiscono i locali nell'area della cosiddetta movida.
Cominceremo un servizio di verifica con me in testa e saremo inflessibili con chi deturpa la città, botte in testa.
Bar, ristoranti e quanti altri, noi non li surroghiamo.
Quello che tocca a loro lo devono fare e con diligenza.
Se mi verbalizzano che sono inadempiendi gli chiuderò i locali per un mese.
Intanto i Vigili Urbani, assieme all'Asia, lavorano quotidianamente a questi abusi.
Sono oramai centinaia le multe elevate e c'è nel mirino ora anche una mensa che non smaltisce correttamente i suoi rifiuti.
Marco Balzano ha detto che ha trovato la città, con l'avvento di Mastella, completamente diversa da come l'aveva lasciata qualche anno fa allorquando il livello del decoro era molto basso e Benevento assomigliava di più ad una città dell'hinterland napoletano quanto a rifiuti sparsi per le vie e strade sporche.
Oggi è nettamente diverso, ha detto Balzano.
Anche noi vogliamo contribuire a consolidare questo aspetto del decoro urbano e su tutte le aree che sono di competenza del Comune cercheremo di agire.
Il dirigente Andrea Lanzalone ha parlato di interventi che prevedono anche la creazione di Parchi a verde con la messa a dimora di alberi che avranno certamente effetti importanti sulla vivibilità cittadina.
Domani parte l'iniziativa dello sfalcio dell'erba, ha detto Lanzalone, una operazione non sempre agevole, da un punto di vista economico, per un Ente in dissesto finanziario.
Per il consigliere comunale con delega al Verde, Angelo Feleppa, infine, l'obierttivo è rendere più vivibile l'intera città. Oggi abbiamo squadre già al lavoro al Lungosabato Matarazzo.
Miglioreremo anche il Regolamento sulla cura del Verde e sulle aiuole in gestione ed avremo maggiore attenzione ai Parchi che peraltro sono molto frequentati dai piccoli.
Da subito lavoreremo alle aree nodali ed alle aree giochi.
Gli interventi previsti nell'ambito di questo accordo, come dicevamo anche ieri, sono stati suddivisi in interventi a breve termine (con avvio immediato), interventi a medio termine e interventi a lungo termine.
Quelli a breve termine consisteranno nella pulizia e recupero delle aree gioco di via XXV Luglio, via Piccinato, via Pellico-D'Azeglio, via del Pozzo, via D'Annunzio, via Levi-Silone, via Serao, via Ricci, via Labruzzi e via Collevaccino, nella pulizia e diserbo di via Lungosabato Bacchelli e via Lungosabato Matarazzo, nella pulizia e diserbo della sede stradale prospiciente le Mura Longobarde, il Teatro Romano e il giardino De Simone, nella pulizia e diserbo dell’esedra dell’Arco di Traiano e delle rotonde stradali presso gli svincoli cittadini.
Gli interventi a medio termine consisteranno nella sistemazione e piantumazione di varie aree, tra cui la scarpata di via Fossi/via Pertini e un’area di via Aldo Moro.
Quelli a lungo termine consisteranno, infine, nell'integrazione delle alberature stradali attraverso la piantumazione di 40 Ligustrum iaponicum, 35 Quercus ilex e 10 Lagerstroemia indica.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

comunicato n.112650



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 167796404 / Informativa Privacy