Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1872 volte

Benevento, 15-04-2018 13:03 ____
Un inno allo sport ed alla solidarieta' nei confronti delle famiglie che hanno qualcuno che soffre di questa terribile malattia, la ludopatia
Per attirare una sempre maggiore attenzione sul fenomeno don Maurizio Sperandeo, parroco della chiesa dello Spirito Santo, ha dato il via al "Trofeo Contrada Run" giunto alla IV edizione vinta da Antonello Sateriale su 210 partecipanti
Nostro servizio
  

Un inno allo sport, un inno alla solidarietà soprattutto nei confronti delle famiglie che hanno, nel loro interno, qualcuno che soffre di questa terribile malattia che è il gioco d'azzardo e più in generale la ludopatia.
L'onore dello Sport va sopra ogni cosa e questo lo testimoniate con la vostra presenza e con il vostro impegno.
Con questa parole, don Maurizio Sperandeo, parroco della chiesa dello Spirito Santo a Pezzapiana, ha preceduto la benedizione che ha dato il via alla quarta edizione del "Trofeo Contrada Run", organizzato dallo stesso don Maurizio con la collaborazione della Caritas Diocesana di Benevento e l'Associazione Amatori Podismo Benevento e con il patrocinio dell'Us Acli.
Hanno altresì collaborato alla riuscita della manifestazione, la Polizia Municipale, la Protezione Civile e la Misericordia.
Dunque, un avvenimento sportivo di grande partecipazione popolare a cui hanno preso parte 210 atleti, tra cui uno appartenente alla squadra "Athletica Vaticana", Riccardo Cattani, ed un giovanotto di 82 anni della società Lions "Valle Ufita", Antonio Petruzziello, oltre ai piccoli ed ai genitori che hanno dato vita ad una passeggiata amatoriale di due chilometri lungo la pista ciclabile di contrada Acquafredda.
Quindi, ci ha detto don Maurizio, l'intento di questa manifestazione è confermato essere quello di coniugare il valore dello Sport a quello alla lotta di questa piaga sociale, la ludopatia, che sta affliggendo sempre più molte nostre famiglie.
In  questo contesto, siamo in sintonia anche con la Polizia di Stato che è qui presente con il suo gazebo informativo e con il vice questore aggiunto Vittorio Zampelli.
Il nostro è un piccolo contributo, ha ribadito il sacerdote, è un gesto per far capire alle famiglie che non sono sole e che possono trovare in noi, nella parrocchia e più in generale nella Chiesa e nelle autorità, un sostegno, un aiuto per uscire da queste difficoltà.
Debbo aggiungere, ha concluso con noi don Maurizio Sperandeo, che man mano che andiamo avanti negli anni con questa manifestazione, anche la comunità parrocchiale dà una risposta sempre più concreta e che mira a mettere in atto null'altro che la nostra fede cristiana, che non può rimanere nelle sacrestie ma deve uscire in strada e stare tra la gente incontrandola nei suoi problemi concreti e reali.
Ultimata la fase agonistica, si è quindi passati alle premiazioni.
Questi al traguardo.
Classifica generale: 1) Antonello Sateriale (nella foto d'apertura è con la prima della classifica femminile), società Amadori Podismo Benevento, tempo 35.03.72; 2) Piero Biagio Mignogna, Runners Termoli, 36.09.34; 3) Nicola Volpacchio, Podistica Avis Campobasso, 36.44.99; 4) Marco Fucci, Asd Montemiletto Team Runners, 37.21.51; 5) Angelo Decorato, International Sec. Service Eps, 37.35.10.
Classifica femminile: 1) Anna Davino, Asd Amatori Podismo Benevento, 42.13.50; 2) Ilenia Nicchiniello, Asd Amatori Podismo Benevento, 42.49.61; 3) Ester Nazzaro, Avellino Runner, 43.52.11; 4) Alessandra Ambrosio, Apd Amatori Atletica Napoli, 44.00.99; 5) Jean Pierina D'Argenio, Asd Run For Life Eps, 45.12.65.
Classifica società: 1) Asd Amatori Podismo Benevento, 5.375 punti, 52 atleti; 2) Lions Valle Ufita, 3.368, 28; 3) Pod Valle Caudina, 3.090, 27.
Ultimate le premiazioni, presentata da Emanuela De Vita della Caritas, ha portato la sua testimonianza Angela Guerriero, edicolante #noslot che ha recentemente rilevato l'edicola al viale Principe di Napoli di Monica De Rienzo, una pioniera nel dire no a facili guadagni e che non ha posto in vendita nel suo esercizio commerciale il gioco d'azzardo.
Alcuni bambini, infine, hanno consegnato al vice questore Zampelli una lettera sullo stile: "C'è posta per te", con la quale hanno riaffermato la necessità e l'urgenza di fare tutto quanto sia nella nostre possibilità per far sì che nelle famiglie termini questo dramma di soldi spesi per il gioco d'azzardo.
Quindi una visita allo stand della Polizia di Stato accolti dagli operatori della Questura ed infine, per grandi e piccini, l'assaggio, si fa per dire, di tante buone torte confezionate dalle mamme della parrocchia.
A Riccardo Cattani, della "Athletica Vaticana", la Caritas ha offerto un cesto con i prodotti del Consorzio "Sale della Terra".

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  >

 

 

 

 

 

 

comunicato n.111915



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 176352278 / Informativa Privacy