Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1098 volte

Benevento, 12-03-2018 17:16 ____
Floriana Fioretti controreplica a quanto affermato da Renato Parente in risposta ad un suo scritto sulle vicende dell'Azienda Trotta Bus
Governano da due anni, eppure ad ogni problema che sorge, la colpa e' sempre di quelli che li hanno preceduti. Le mie considerazioni non hanno alcunche' di strumentale, ma un tenore puramente collaborativo
Nostro servizio
  

Floriana Fioretti (foto) controreplica (accordiamo anche a lei una deroga al nostro Regolamento di accesso che non prevede un successivo intervento dopo quello originario) a quanto scritto da Renato Parente in risposta ad un suo scritto sulle vicende dell'Azienda dei trasporti locali, Trotta Bus.
"Caro direttore - scrive - avrei preferito non rispondere alle rimostranze del consigliere Renato Parente.
Non foss'altro perché stufa di sentire lo stesso copione.
Governano da due anni, eppure ad ogni problema che sorge, la colpa è sempre di quelli che li hanno preceduti.
Il mio intervento sulla vicenda Trotta Bus voleva essere finalizzato ad affrontare le criticità di una questione che sta assumendo risvolti non meno preoccupanti ed allarmanti della vicenda ex Amts.
Le mie considerazioni non hanno alcunché di strumentale, ma un tenore puramente collaborativo e rientrano nella funzione di controllo e di vigilanza di un consigliere comunale che va esercitata a prescindere dal colore politico.
L'ho fatto anche in passato in qualità di presidente della Commissione Mobilità.
A quel tempo, era in corso la procedura di concordato preventivo, dinanzi alla competente sezione fallimentare del Tribunale di Benevento, unica strada percorribile per salvare l'Amts.
Una procedura diretta ad evitare il fallimento, avviare la ristrutturazione dei debiti aziendali, riequilibrare la situazione patrimoniale e dare una concreta speranza all'Amts, prima che intervenisse la Giunta Mastella che ha fatto scelte diametralmente opposte.
Il futuro dei lavoratori è stato così consegnato nelle mani di Trotta Bus, ignorando le nostre ripetute segnalazioni sul modus operandi e la solvibilità della società privata in questione.
Perché il collega Parente non spiega come mai il Comune di Benevento non si è costituito nel giudizio in Cassazione intentato dai curatori?
Si è mai chiesto cosa accadrebbe se la Suprema Corte di Cassazione confermasse l'insussistenza delle ragioni del fallimento Amts, così come già statuito in secondo grado dalla Corte di Appello?
Con una pronuncia in tal senso, chi risarcirà i dipendenti di un'azienda pubblica dichiarata fallita senza che ve ne fossero i presupposti e costretti a traslocare in una società privata?
Chi risarcirà il Comune per aver perso una municipalizzata ed essersi trovato nella condizione di affidare il Trasporto Pubblico Locale ed i parcheggi ad una società privata?
Visto che i nostri quesiti e le nostre interrogazioni restano lettera morta, perché non ci dice come intenderanno affrontare la questione del Trasporto Pubblico Locale dopo la gestione Trotta Bus?
Se riusciranno a risolvere gli innumerevoli problemi legati a ceduta gestione, non potremo che esserne contenti, a partire dalla sottoscritta.
Mi auguro di sbagliare, ma oggi non rinvengo sufficienti rassicurazioni per una soluzione definitiva, atteso che la vertenza in essere si protrae già da diversi mesi e probabilmente è destinata a non avere una imminente chiusura. Difatti, il Comune non potrà esercitare i poteri sostitutivi in eterno, senza offrire una idonea e valida proposta rispetto all’attuale problematica che allo stato dell'arte continua ad essere priva di soluzioni.
La ringrazio, direttore, per l'attenzione prestatami e per avermi dato la possibilità di rispondere.
La saluto cordialmente".

comunicato n.110923



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 164053749 / Informativa Privacy