Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 836 volte

Benevento, 12-02-2018 12:25 ____
E' morto, a Napoli, lo storico Giuseppe Galasso
Il cordoglio del presidente della Provincia Claudio Ricci e del consigliere regionale Erasmo Mortaruolo
Redazione
  

E' morto, a Napoli, lo storico Giuseppe Galasso (foto).
A darne conferma, è stata la "sua" casa editrice Laterza.
Giornalista, politico e professore universitario italiano era nato a Napoli il 19 novembre 1929.
Era attualmente docente di Storia Moderna all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Decine le sue pubblicazioni molte delle quali incentrate sulla storia del Mezzogiorno: tra i suoi libri più noti Storia della storiografia italiana e Prima lezione di storia moderna.
Impegnato in politica, è stato deputato della Repubblica eletto nelle liste del Partito Repubblicano e sottosegretario, dal 1983 al 1987 durante il Governo Craxi, del Ministero dei Beni culturali e, dal 1988 al 1991, durante il Governo De Mita, per l'Intervento Straordinario nel Mezzogiorno.
Domani, martedì 13 febbraio, era atteso alla presentazione di Storia mondiale dell'Italia a cura di Andrea Giardina.
Il presidente della Provincia di Benevento, Claudio Ricci, ha espresso il cordoglio suo e della Rocca tutta ricordandolo come "insigne studioso, storico illustre, importante esponente politico, uno degli uomini migliori tra gli intellettuali meridionali, che più volte ha dimostrato amicizia ed amore per il Sannio".
Parola di vicinanza anche dal consigliere regionale, Erasmo Mortaruolo.
"E' - ha detto - una grande lezione di vita, ma anche d'impegno civile, sociale, politico, culturale quella che lascia alla nostra comunità regionale Giuseppe Galasso.
Leggendo qualche anno fa un'intervista rilasciata sul Corriere, di cui era firma autorevole, mi colpì la sua visione di storico e la sua concezione di Mezzogiorno incardinata sulla considerazione che "la storia del Sud è patrimonio europeo".
Ci ha consegnato frammenti preziosi della nostra storia regionale e la sua "Storia del Regno di Napoli" è un’organica raccolta frutto di anni di ricerche scientifiche sul campo per raccontare secoli di creatività, di lotte, di imprese ma anche una risposta ai dibattiti sugli interrogativi sempreverdi che riguardano il Sud.
Galasso ha indicato a generazioni di studenti e alla nostra società le tracce possibili sulle quali si può percorrere un cammino con la convinzione che al Sud non servono solo programmi o sovvenzioni ma serve un impegno espresso dalla società meridionale".
Mortaruolo, quindi, ha ricordato l'impegno politico dapprima come sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali ed in seguito come sottosegretario al Ministero per l'Intervento Straordinario nel Mezzogiorno.
"Importante in materia di protezione delle bellezze naturali e paesaggistiche - ha concluso - fu la legge numero 431 del 1985, nota come Legge Galasso, che ha introdotto a livello normativo una serie di tutele sui beni paesaggistici e ambientali. Con questa legge le regioni furono obbligate alla redazione di un piano paesaggistico per la conservazione del territorio e delle sue bellezze".

comunicato n.110098



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 155297013 / Informativa Privacy