Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 823 volte

Benevento, 10-02-2018 10:40 ____
Il consigliere comunale a Palazzo Mosti, Anna Rita Russo ha partecipato all'incontro per il "Rapporto sulle citta' medie"
Ci sara' un focus anche sulla nostra citta', per studiare tutte le potenzialita', anche quelle inespresse, che saranno messe a confronto con quelle di altre municipalita' simili
Redazione
  

A Roma, il consigliere comunale a Palazzo Mosti, Anna Rita Russo (foto), individuata nel direttivo del Cidac, "Città d'arte e cultura", ha partecipato all'incontro per il "Rapporto sulle città medie", organizzato dal segretario generale, Ledo Prato, esperto di politiche, tutela e valorizzazione dei beni culturali, insieme ai delegati dei Comuni di Varese, Parma, Rieti, Foligno, Cosenza, Lecce e ai rappresentanti di Anci ed Istat.
"Anche Benevento è una "Città Media", né metropolitana né troppo piccola e con delle sue caratteristiche - si legge nella nota inviata alla Stampa - e si partirà da un focus sulla nostra città, per studiare tutte le potenzialità, anche quelle inespresse, che saranno messe a confronto con quelle di altre città medie.
Gli ambiti di analisi saranno: lo spazio fisico urbano, la governance e il modello economico e sociale come il tessuto produttivo, le azioni ed i progetti per stimolare l'autoimprenditorialità e lo sviluppo di impresa, i livelli di istruzione, il sistema di offerte dei servizi sociali, le misure a sostegno delle famiglie, l'accoglienza degli immigrati ed altro.
Dunque, prima di tutto ci deve essere la consapevolezza delle potenzialità e delle criticità del proprio territorio e partendo da dati oggettivi, bisogna costruire un'idea di futuro ed elaborare un Piano strategico.
Restando nell'ambito della cultura, i processi di cambiamento, non seguono criteri demografici o di densità e valore del patrimonio culturale per cui bisogna superare certi modelli di gestione economica e le istituzioni pubbliche, soprattutto per ciò che riguarda la tutela dei beni culturali, devono coinvolgere tutti i cittadini perché il patrimonio è di tutti e tutti, ciascuno secondo le proprie possibilità, sono chiamati a dare il proprio contributo per valorizzarlo e preservarlo.
La proposta è quella di "mettere intorno a un tavolo" soggetti sia istituzionali che privati (soprattutto imprenditori) e delineare un piano di sviluppo organico su cui costruire un programma d'investimenti.
I soggetti privati devono essere coinvolti non solo attraverso i partenariati, ma anche stimolando la formazione di cooperative di giovani e coinvolgendo le associazioni, il volontariato e le forme di cittadinanza attiva presenti sul territorio".

comunicato n.110057



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 167886466 / Informativa Privacy