Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 864 volte

Benevento, 14-11-2017 10:19 ____
Felice Presta attacca i consiglieri pentastellati Marianna Farese e Nicola Sguera ritenendoli omissivi su taluni argomenti
Il caso in esame e' quello del dirigente Castracane e della nota inviata al Comune dall'Ispettorato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri
Redazione
  

Felice Presta (foto) attacca i consiglieri pentastellati a Palazzo Mosti, Marianna Farese e Nicola Sguera, ritenendoli omissivi su taluni argomenti.
Il caso in esame è quello del dirigente Castracane e della nota inviata al Comune dall'Ispettorato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
"La notizia contenente la nota inviata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Ispettorato Funzione Pubblica riguardante il caso del dirigente comunale Enzo Castracane, è importante - scrive - per molti motivi, non per ultimo il problema cittadino all’interno del Movimento 5 Stelle.
Ma iniziamo da ciò che sommariamente ha scritto l'Ispettorato: sulle assenze del dirigente ha scritto che costui ha tenuto "una condotta non conforme alla legge" e chiede a Palazzo Mosti giustifiche in tal senso.
Motivazioni e quant'altro che, di la da venire, saranno oggetto di analisi politiche di questo Meet Up.
Veniamo al punto saliente di tutta questa vicenda: il Movimento 5 Stelle ed i due portavoce attualmente eletti nelle sue file in quel di Palazzo Mosti che dovrebbero rappresentare tutti gli attivisti del territorio: compreso me stesso
La scissione dal Meet Up "Grilli Sanniti" e la costituzione di questo nuovo (riconosciuto in ambito nazionale, regionale e provinciale), è dovuto proprio a questo primo e particolare punto: ignorare le notizie, le informazioni, gli atti politici, o qualsiasi iniziativa da me portata avanti, portata con tempestività all'interno del Meet Up ed a conoscenza dei due consiglieri: Farese e Sguera.
Il problema è stato proprio questo: l'aver volutamente osteggiato e ignorato tutte le informazioni di carattere sociale-politico-economico proposte.
E' stato proprio il caso "Castracane" a rappresentare un punto di svolta politico all'interno del Movimento 5 Stelle.
Già all'epoca, "by-passando" i due portavoce (o per meglio dire ignorandoli completamente) mi sono rivolto al deputato del Movimento 5 Stelle, Carlo Sibilia, che, citando interamente l'articolo di Sannio Report, lo aveva portato in Parlamento per un'interrogazione.
Con il risultato di una "pessima" figura da parte dei rappresentanti a Palazzo Mosti.
Ma come si è giunti a questo?
Si è giunti dopo aver visto che tutti gli argomenti portati all'interno del Meet Up venivano regolarmente ignorati: Malies, corso Garibaldi- isola pedonale e Castracane... tanto per citarne tre tra i più importanti.
Nonostante, negli ultimi mesi, portassi il lunedì all'interno delle riunioni del Meet up raccomandate "a mano" che venivano regolarmente sottoscritte da uno o dai due consiglieri per ricezione e presa visione...
Sul caso Castracane, in particolare, c'è stato un comportamento “omissivo” da parte dei due portavoce, non solo in base alle "raccomandate", ma addirittura nell'intervista fatta ad uno dei due, Marianna Farese, dove la stessa dichiarava "Già da settembre (2016) io stessa chiesi la documentazione che riguardava appunto... che era intercorsa dall'allora dirigente Mancini e l'allora dipendente Castracane".
Fermo restando chi o cosa riferì alla portavoce comunale Farese della "questione" Castracane, qui appare evidente che da settembre 2016 fino a marzo 2017 il Movimento 5 Stelle non solo non si sia interessato alla vicenda, ma ha tenuto per sè le carte che pure erano state da me richieste (e avute in modo diverso), non reputandole degne di essere "esaminate", neanche come attacco politico alla neo-giunta Mastelliana che, di fatto, aveva nominato quel dirigente.
E' chiaro che siano oggetto di "comportamenti omissivi" (e non solo su questo) tutti e due i portavoce, non solo Farese, anche se lei, con quell'intervista, fornì "l’arma del delitto".
Per questo motivo e per rispondere con documenti alla mano, su questo e sugli altri casi che hanno visto il comportamento dei due consiglieri comunali Pentastellati, nei prossimi giorni, verrà indetta una conferenza stampa, probabilmente congiunta con il rappresentante sindacale Peppe De Nigris (citato dall'Ispettorato in un altro caso sempre riguardo all'Amministrazione comunale) dove saranno invitati, anche i consiglieri Marianna Farese e Nicola Sguera".

comunicato n.107454



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 148036032 / Informativa Privacy