Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2216 volte

Benevento, 11-11-2017 13:03 ____
Ancora un'azione violenta e' stata registrata in piazza Santa Maria. Un vigile urbano e non e' il primo, ha dovuto far ricorso alle cure ospedaliere
L'aggressore e' stato un migrante che e' stato fermato e condotto al Comando. Qui e' stato denunciato a piede libero per resistenza e rifiuto di fornire le generalita'. La gente ha "tifato" per l'azione della Municipale: Basta non se ne puo' piu'
Nostro servizio
  

Ancora un'azione violenta, così è stata definita, è stata registrata, questa mattina, in piazza Santa Maria.
A farne le spese è stato un vigile urbano, Fabio Bovio, a cui, prontamente soccorso dai suoi colleghi ed accompagnato all'Ospedale "Rummo", è stata diagnosticata una prognosi di sette giorni.
E' da tempo che la Polizia Municipale, su disposizione del comandante Giovanni Fantasia a tanto sollecitato dal sindaco Mastella, sta predisponendo dei servizi mirati a contenere il fenomeno del parcheggio abusivo e luogo principe di questa pratica vietata è piazza Santa Maria.
Qui, in tarda mattinata, è giunta una pattuglia in borghese della Polizia Municipale ottemperando ad un servizio predisposto dal capitano Francesco Casale.
La disposizione era di interrompere questa pratica identificando ovviamente i migranti presenti.
Delle tre persone una, la più corposa, E.F. di 22 anni, un nigeriano oltre un metro ed ottanta di altezza, in Italia con permesso di soggiorno in scadenza tra una quindicina di giorni, ha tentato la fuga mentre Fabio Bovio ha cercato di bloccarlo.
Ovviamente, in ragione anche della sua statura più piccolina, è stato travolto.
Il migrante è stato denunciato per resistenza e per rifiuto di fornire le generalità nonostante il vigile urbano, ancorché in borghese, si fosse qualificato come tale.
L'uomo è stato condotto al Comando della Polizia Municipale (nelle foto) mentre il magistrato di turno non ha acconsentito all'arresto e la denuncia è stata, quindi, acquisita a piede libero.
I Vigili Urbani, che per sostenere la loro azione hanno dovuto chiamare, dal posto, l'ausilio di altre due loro pattuglie, sono stati sostenuti nell'azione di fermo dell'uomo anche da passanti che reclamavano la fine di questa incredibile situazione e tra questi, materialmente, anche da un avvocato.
Fioravante Bosco, segretario generale aggiunto della Uil Avellino-Benevento, nonché ufficiale della Polizia Municipale di Benevento, in riferimento all'episodio di violenza, in una nota, ha espresso solidarietà piena e convinta al collega, "al quale può essere solo imputato di aver fatto il proprio dovere".
"Questi episodi - ha aggiunto - sono la dimostrazione che un'immigrazione caotica e non controllata non giova a nessuno.
I cittadini vogliono utilizzare gli spazi della propria città in tutta sicurezza e non scontrarsi con chi vuole commettere degli illeciti, seppur amministrativi.
La colpa è anche dei centri di accoglienza che non riescono a tenere impegnati i migranti in attività utili alla loro integrazione, preferendo mandarli per strada". Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

comunicato n.107379



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 148036082 / Informativa Privacy