Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2012 volte

Benevento, 11-10-2017 13:04 ____
Il corpo docente dell'Ateneo del Sannio si stringe intorno alle proprie matricole ed offre loro la possibilita' di un percorso che guardi al futuro
Con la Commissione Didattica Paritetica si cerca la collaborazione dell'allievo per dare una soluzione alle problematiche. Giurisprudenza propone anche un traguardo formativo con una Facolta' spagnola per un rapido accesso alla professione forense
Nostro servizio
  

Palazzo de Simone ha accolto, stamane, la festa della Matricola dell'Università degli Studi del Sannio.
Il termine Festa forse è un po' improprio.
Certamente, il clima è stato sereno, gioioso e spensierato, non certamente quello teso e preoccupato del momento degli esami.
Tuttavia, l'occasione, più che riferita ad una Festa in senso stretto, è stata utile e colta dal corpo docente, per indicare ai giovani iscritti per la prima volta all'Università e dunque alle matricole, appunto, tutte le opportunità, come ha detto il direttore del Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi Quantitativi (Dem), Giuseppe Marotta, offerte dall'Ateneo in un rapporto dialogico fondamentale tra i docenti, appunto ed i loro allievi.
Massimo Squillante, pro-rettore, ha confermato che, nel corso della mattinata, sarebbero state rese informazioni più precise sulla vita dell'Università sannita.
Oggi siete della matricole, ha detto ai tanti giovani poco meno che ventenni che hanno affollato la sala, ma noi abbiamo il dovere di preoccuparci anche di quello che sarà il vostro futuro.
Non sono un fan né del computer, ha proseguito Squillante, né dell'inglese (considerazione, questa, sposata oramai da tanti illustri divulgatori e "difensori" della lingua italiana ndr) ma sono anche consapevole che esse rappresentino per voi delle chiavi che vi consentiranno di aprire diverse porte e di darvi dunque nuove opportunità.
L'importante della lingua straniera e del Centro linguistico dell'Università è stata sottolineata anche da Katia Fiorenza, delegata all'Orientamento del Demm.
Biagio Simonetti, delegato del direttore al programma Erasmus+ ed alle Azioni Erasmus, si è soffermato innanzitutto sulle aspirazioni che ciascun giovane alimenta nella scelta del corso di laurea, aspirazioni che certamente convergono verso un ipotizzato sbocco occupazionale.
Ed allora è giusto partecipare alle iniziative dell'Erasmus in quanto è stato accertato che la disoccupazione è dimezzata per chi ha studiato anche all'estero.
Giurisprudenza poi, da quest'anno, ha anche introdotto la possibilità della frequentazione della Facultad de Derecho dell'Universidad Castilla La Mancha che attiva un percorso formativo che consentirà di ottenere, contestualmente, la laurea magistrale in Giurisprudenza ed il grado en Derecho con il quale sarà poi possibile accedere al Master che consentirà, al conseguimento, direttamente la iscrizione all'Ordine degli Avvocati in Italia.
Simonetti ha quindi invitato gli studenti  a sfruttare tutte le opportunità offerte dal Demm e dunque dall'Ateneo.
Roberto Virzo ha parlato, invece, di un'importante istituzione universitaria, la Commissione Didattica Paritetica che ha il compito di far sì che i corsi universitari arrivino alla massima efficienza ed eccellenza.
Tale Commissione è composta da cinque studenti ed altrettanti docenti.
Nel corso delle sue riunioni vengono affrontati i punti deboli del percorso universitario proponendo soluzioni per superarli.
Siamo anche pronti, ha continuato Virzo, ad accogliere i suggerimenti degli studenti stimolandoli così ad essere parte attiva dell'Ateneo.
Al momento, si sta già lavorando ul programma dei Corsi di studio per modo da avere una maggiore trasparenza.
Angelo Riviezzo si è, invece, soffermato sugli Stage e sul Tirocinio, un tratto formativo che non è obbligatorio per Giurisprudenza ma che è però fortemente consigliato.
E' un segmento di esperienza da mettere nel proprio curriculum personale essendo poi esso, in defnitiva, il primo vero contatto con il mondo del lavoro.
Di questo settore specifico e relativamente a Giurisprudenza, ne ha parlato Marco Mocella il quale ha anch'egli sottolineato l'importanza del tirocinio che è evidenziato peraltro anche con delle premialità universitarie.
Chi lo ha svolto il tirocinio presso un magistrato, questa iniziativa è stata condotta anche con la docente Antonella Tartaglia Polcini, rimane colpito vivendo dal di dentro questo delicato mestiere dal quale ne ricava una fortificazione professionale.
Sin qui gli interventi dei docenti che si sono svolti alla presenza del presidente del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, Ernesto Fabiani.
Quindi hanno parlato i rappresentanti delle Associazioni studentesche rappresentando le attività svolte e gli obiettivi da raggiungere.
Sono intervenuti: Giuseppe Cutillo per Esn Maleventum; Umberto Falco per l'Associazione Sudentesca articolo 3; Gerardo Pastore per Eta Beta Gamma; Raffaella D'Amore per il Cusas e Pasquale D'Alessio sempre per Eta Beta Gamma.
I lavori sono stati conclusi da Francesco Luongo, presidente dell'Associazione Alunni Unisannio che rappresenta i laureati di questo Ateneo.
Essa raccoglie le storie di laureati e quindi ora di professionisti, che sono anche oramai lontani dalla città e che occupano nel mondo posti di prestigio. Essi rappresentano, peraltro, un circolo virtuoso ed assumono le vesti di testimonial che rafforzano il brand, il marchio, dell'Univestirà degli Studi del Sannio.
In serata, in un locale della Benevento antica si riuniranno nuovamente le matricole.
Stavolta però sarà festa vera...

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                   

comunicato n.106500



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 145974914 / Informativa Privacy