Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1468 volte

Benevento, 08-10-2017 13:23 ____
Clemente Mastella annuncia l'imminente avvio dei lavori a Palazzo Mosti per la costruzione di un ascensore: Tutti debbono poter raggiungere il sindaco
Benevento non puo' essere considerata una citta' da terzo mondo. Il presidente della Fand Mariano De Luca ha parole di severo rimprovero per il presidente del Benevento Calcio. Se ne e' parlato nel corso della Giornata per le Vittime degli Incidenti
Nostro servizio
  

Si è svolta, nel Teatro De Simone, la tradizionale Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro organizzata dall'Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro (Anmil) e giunta alla 67esima edizione.
Il tema di quest'anno è stato: "Cambiamo la storia. Investiamo in sicurezza. Diamo valore alla vita".
Non c'è stata, quest'oggi, la polemica della passata edizione allorquando, per un disguido di comunicazione, l'Amministrazione Mastella, da qualche mese insediatasi alla guida di Palazzo Mosti, disertò la manifestazione a cui fu chiamata ad intervenire il vice sindaco Erminia Mazzoni.
Tutto alle spalle e giustificazioni accettate con Mastella che ha subito rilanciato: Dobbiamo insediare, a far data dall'altra settimana (la prossima, ad eccezione della presenza in Consiglio comunale prevista per domani, sarà poi fuori Benevento per quasi tutta la settimana), un Tavolo di confronto permanente, assieme anche all'Asl, dal quale attingeremo per le azioni da porre in essere a favore della categoria.
Annunciata stamane anche la presenza del consigliere comunale Raffaele Del Vecchio, ma l'attesa è stata vana.
Tornando all'inizio della manifestazione, il responsabile dell'Anmil, Annarita Lauro, ha letto il messaggio del presidente della Repubblica ed ha riassunto l'attività recente dell'Associazione fornendo innanzitutto i dati degli infortuni.
In Campania, ha detto Lauro, quasi in linea con l'andamento nazionale, si registra una crescita del numero degli infortuni sul lavoro con un +0,8%.
Nella provincia dfi Benevento, invece, l'andamento degli infortuni è stato nettamente migliore sia di quello nazionale che di quello regionale con una flessione pari a -6,4%.
Per quanto riguarda gli incidenti mortali, in Campania si registra un consistente calo del numero di vittime del lavoro: dai 37 morti del 2016 a 30 del 2017. Anche nella provincia di Benevento si assiste ad un calo di vittime di tre unità passando così dai tre morti del 2016 a nessun morto nel 2017.
Per le malattie professionali, infine, a fronte di un calo nazionale del 3,6%, in Campania si è registrato un aumento dell'11% mentre c'è un calo di ben il 24% nella provincia di Benevento.
Dati confortanti questi ma il sindaco Mastella intervenendo ha anche detto: Non si dimentichi però che a Benevento non c'è tanto lavoro. Noi invece vorremmo tanto lavoro e la conferma di basse percentuali di incidenti e di infortuni mortali.
Dopo Lauro ha preso la parola, per un breve indirizzo di saluto il presidente dell'Anmil provinciale Giuseppe Ricci.
Quindi è toccato all'ex presidente, Corradino Romano ricordare le motivazioni di rappresentanza di questa Associazione e lo ha fatto ripercorrendo, non senza emozionarsi, il gravissimo evento di 60 anni fa allorquando si incendiò la fabbrica di fiammiferi Marsiglia ed in cui persero la vita 7 persone tra cui il titolare, papà dell'uomo di spettacolo, Vittorio e con lui anche una giovane al suo primo giorno di lavoro.
Sono l'unico ancora in vita di quella terribile tragedia ha detto Romano.
E' stato, quindi, Mastella a proseguire avvertendo che c'è la necessità di un sostegno massimo a questa Associazione.
A Palazzo Mosti per ricevere una persona diversamente abile scendo io giù, al piano terra perché non c'è la possibilità di raggiungere i luoghi dove ogni cittadino deve poter accedere.
Allora, ha avvertito il sindaco, a breve cominceranno i lavori per dotare il palazzo di un ascensore.
Al tempo stesso, sarà rimessa in attività, con diversa organizzazione, la scala mobile di via del Pomerio.
Benevento non può essere considerata una città da terzo mondo.
Noto poi tanta trascuratezza anche in prossimità degli attraversamenti pedonali dove le carrozzelle degli handicappati non possono muoversi secondo le necessità del momento.
Mastella ha, quindi, detto che bisogna stare vicini alle famiglie colpite da un dramma derivante da un infortunio ed ha ricordato la tragedia che ha colpito la famiglia della moglie Sandra dove in dieci anni è morto prima il capofamiglia e poi giusto dieci anni dopo il figlio nello scoppio di una fabbrica di fuochi artificiali a Ceppaloni.
Anche lì quella famiglia si è poi trovata praticamente da sola a gestire la tragedia.
Dunque, bisogna sollecitare chi di dovere a sostenere le categorie più deoli.
Mastella ha, poi, raccontato della visita fatta ieri assieme al suo amico Diego Della Valle alla "Dinamo Camp" in Toscana dove grazie al contributo di tanti mecenati, è possibile ospitare gratuitamente, per dieci giorni, bambini toccati dalla malattia, dal cancro, dai traumi da incidenti e così via.
Vivono quei giorni in assoluta serenità dimenticando le problematiche spesso terribili che li assalgono.
Cercherà d'individuare anche qualche bimbo di Benevento per indirizzarlo a questo centro.
I ciarlatani, ha incalzato Mastella, parlano solo per far uscire il fiato ma io sono interessato esclusivamente allo sviluppo della città che era quasi dall'aspetto cimiteriale.
Poi ha concluso rinnovando l'invito alla collaborazione: Portateci anche le vostre proposte nella considerazione che: Nessuno è nato imparato...
Mariano De Luca, presidente di Fand, che è l'Associazione delle associazioni che si occupano di problematiche legate all'handicap, ha detto che bisogna rivolgersi anche ai problemi attuali della città e su questo ci pare di poter essere abbastanza fiduciosi, ha detto.
Abbiamo infatti notato una grande apertura da parte dell'Amministrazione comunale.
Sottolineo, con compiacimento, che, per la prima volta, una Commissione consiliare, quella all'Ambiente allora presieduta da Nanni Russo, è venuta nella sede della Fand per ascoltare le nostre necessità.
Tra le cose negative De Luca ha messo il percorso di via del Pomerio, nei pressi dell'Ufficio postale, dove si continua a non consentire al portatore di handicap di poter parcheggiare l'auto senza avere multe.
L'impegno del comandante della Polizia Municipale c'è stato, ma proprio l'altro giorno un nostro associato si è beccato un'altra multa nonostante l'auto avesse il contrassegno di categoria.
Mentre De Luca continuava la sua esposizione, Mastella dal palco ha chiamato il comandante della Municipale, Giovanni Fantasia, invitandolo al Tavolo istituzionale dell'altra settimana dove si dovrà dare soluzione anche a questa vicenda nonostante, ha sottolineato il sindaco, ci sia tanto abuso di quel distintivo di portatore di handicap da parte di persone che certamente non ne hanno titolo.
E qui De Luca ha ringraziato Mastella per la tempestività dell'intervento segno che si è in presenza di un sindaco che si apre alla società, ha detto.
De Luca ha poi avuto parole di severo rimprovero per la società del Benevento Calcio e per il suo presidente Oreste Vigorito che peraltro non ha risposto alla sua nota che chiedeva spiegazioni sul perché fossero stati sottratti ben 40 posti, per darli chissà a chi, appartenenti ai 200 stabiliti per i portatori di handicap.
Lo Stadio è intestato a suo fratello e quindi il presidente Vigorito si compenetri e segua il percorso dei cittadini più deboli...
De Luca ha anche chiesto attenzione al Comune per la realizzazione di uno scivolo dinanzi all'Inail.
A seguire c'è stato l'intervento di Anna Villanova, responsabile provinciale dell'Inail la quale ha esordito dicendo che bisogna individuare innanzitutto se gli infortuni possono essere evitabili e la risposta è stata sì, nella maggior parte dei casi, se si rispetta la legge.
A tale riguardo, bisogna investire molto nella sicurezza cosa questa che l'Inail fa oramai dal lontano 2010.
L'ultimo Bando sull'agricoltura, ha ancora detto Villanova, è peraltro particolarmente importante per Benevento e per la Campania.
A prendere la parola a questo punto è stato il consigliere comunale Giovanni Quarantiello, che ha sostituito al Tavolo il sindaco Mastella allontanatosi per altri impegni istituzionali, il quale ha confermato che la nostra, ha detto, sarà una collaborazione fattiva.
La prima cosa da fare è, però, educare le imprese e gli operai medesimi ad essere attenti sui luoghi di lavoro.
I piani della sicurezza vengono elaborati ma spesso non sono attuati.
Quarantiello ha, quindi, parlato di questa innovazione sulle strisce pedonali trimensionali che danno l'impressione al conducente dell'auto di trovarsi di fronte ad un vero e proprio muro e per questo naturalmente rallentano o addirittura fermano l'auto.
Queste strisce, già adottate in altre grandi città, cercheremo di sperimentarle anche da noi.
Sempre a proposito di strisce pedonali, Quarantiello ha detto che bisogna rivedera la loro posa in opera.
Scompaiono dopo un paio di mesi, alle prime piogge.
A chiudere i lavori, è stata Pina Carrillo, assistente sociale dell'Inail che ha ricordato le attività svolte dall'Istituto in campo sociale, compresa la musicoterapia, un percorso che si occupa dell'infortunato fino al suo reinserimento nella vita lavorativa e familiare.
Al termine della manifestazione, sono stati consegnati i brevetti ed i distintivi d'onore dell'Inail a: Chira Cristinel Miaita, di nazionalità rumena e ad Annalibera Nelson.
Le borse di studio "Marino Lepore" destinate ai figli degli iscritti particolarmante meritevoli sono invece andate a: Filomena Petito, Valentina De Vincentis ed Annapaola Ianunzio.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.106411



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 149932418 / Informativa Privacy