Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 818 volte

Benevento, 07-10-2017 22:38 ____
Si avvia a soluzione la vicenda dei consiglieri eletti nelle liste della maggioranza senza il "compenso" delle deleghe malviste dai mastelliani
Intanto la vicenda della ipotizzata federazione tra Alternativa Popolare ed Udc pare abbia indispettito Mastella che avrebbe minacciato il ritiro delle deleghe a Picucci. Non e' cosi', si apprende dall'interessato. I rapporti tra noi sono ottimi
Nostro servizio
  

L'ipotizzato incontro tra i tre che hanno abbandonato le liste in cui sono stati eletti e dunque Antonio Puzio, Mimmo Franzese ed Angela Russo ed il coordinatore provinciale di "Alternativa Popolare", Luigi Barone, non c'è stato e forse non ci sarà più se non tramite una telefonata come quella intercorsa oggi.
I tre hanno, oramai, deciso di formare un nuovo gruppo a Palazzo Mosti, un gruppo che dovrebbe chiamarsi "I Moderati".
Adesione convinta da parte di Franzese e Russo; condizionata da parte di Puzio che dovrebbe farlo aggiungendo di rimanere idealmente legato ad "Alternativa Popolare".
Intanto, Franzese smentisce di aver contrattato con il sindaco Mastella la dazione di alcune deleghe per "compensare" politicamente questo "ritorno a casa" sotto forme accettabili.
Peraltro, su questo aspetto della intera vicenda i maldipancia, forti, tra i mastelliani sono palpabili. Già non sono tutti d'accordo sul riaccoglimento, figurarsi se questo fosse stato contrattato con la dazione di deleghe da parte del sindaco Mastella.
Sarebbe un gesto di cattivo esempio che potrebbe condizionare il furuto della coalizione. 
Domani è probabile che Franzese incontri il sindaco Mastella che rientrerà in città dalla Toscana.
Poi ci sarà il definitivo saluto con Barone ed Ap.
La sintesi di quanto accaduto dovrebbe essere poi valutata dalla riunione di maggioranza che si dovrebbe tenere, alla presenza anche di Nunzia De Girolamo, lunedì 16 ottobre.
Alla parlamentare forzista, la vicenda delle ipotizzate deleghe sembra non interessi nel senso che, si dice negli ambienti dirigenziali del partito, il sindaco è Mastella e tocca a lui assumere queste decisioni.
A Forza Italia interessa portare a casa i risultati e tra questi c'è la limpida vittoria sulla vicenda dei tre transfughi che non si riuniscono sotto le insegne di "Alternativa Popolare" e, quasi certamente, una delega importante per un suo consigliere comunale.
Intanto, voci di dissenso si dipartono dagli ambienti di maggioranza.
Tra queste c'è quella che il sindaco Mastella avrebbe avuto da ridire circa l'atteggiamento assunto dall'Udc nella vicenda dei transfughi e sulla eventualità di formare con loro una sorta di Federazione.
Il sindaco sarebbe giunto addirittura a minacciare di togliere le deleghe all'assessore alla Cultura Oberdan Picucci.
L'interessato non ritiene che la Giunta Mastella sia mai nata sotto l'appellativo di coalizione di centrodestra, si apprende negli ambienti dell'Udc e, dunque, non ci sarebbe nulla di strano se alle politiche questo partito, a livello locale, a differenza di quello nazionale che è schierato con Forza Italia, votasse con Ap.
Comunque sia, Picucci smentisce che ci sia stata una frizione così grave con Mastella.
I rapporti sono, invece, ottimi sia da un punto di vista personale che istituzionale.
Per il futuro, quando il quadro politico sarà definito, nulla è però escluso.

comunicato n.106407



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 149831916 / Informativa Privacy