Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2440 volte

Benevento, 07-08-2017 08:14 ____
Termina l'ansia per il fine vita: Al Cimitero non ci sara' piu' bisogno di costruire altri loculi. E' giunto a rotazione il primo Corpo di 600 spazi
Fu realizzato giusto 30 anni fa ed ora si comincia con le esumazioni. Settembre e' anche il mese del nuovo Piano Regolatore cimiteriale che prevede anche il Giardino del Ricordo, ci ha detto il dirigente Enzo Castracane
Nostro servizio
  

Un lungo colloquio di "Gazzetta" con il dirigente Enzo Castracane (nella foto, a destra, è con il sindaco Mastella) per parlare, nonostante le giornate vacanziere, di Cimitero e di morti.
La vita, come diciamo spesso, va avanti ed anche la morte ne fa parte con tutte le sue problematiche e le risposte da dare in termini organizzativi.
Interessante, ovviamente, la chiacchierata con Castracane, lui sulla spiaggia e noi in redazione, anche perché si è parlato di prospettive e di ciò che accadrà, nel settore, a partire dal prossimo mese di settembre. Cioè: Domani.
Certamente sì, ci ha detto Castracane, a settembre parte sia il piano di riassetto del Cimitero con il quale metteremo mano al Corpo G e va anche in Consiglio comunale il nuovo Piano Regolatore del Cimitero medesimo che prevederà anche le aree di espansione delle cosiddette sepolture private.
Castracane è confortato dall'acquisizione del dato di Nazzareno Sorrentino, manager delle funzioni cimiteriali (che regalò alla città il primo arredo, poi scomparso a poco a poco, per i servizi indispensabili che i visitatori chiedono e rendono al Cimitero: paletta, scopa, bidoncino dell'acqua, rastrelliera), beneventano ma residente a Parma, il quale ha confermato che orami noi siamo stabilmente nella rotazione trentennale del Cimitero e con un poco di riassetto ancora da porre in essere, l'ansia della mancanza dei loculi che si è presentata spesso negli anni andati, è superata.
Ed a questo punto viene in aiuto il cosiddetto "Corpo G" che è il primo corpo di loculi costruito 30 anni fa.
Ora anche questo, finalmente, rientra nella rotazione e ciò significa che partirà l'esumazione delle salme che vanno negli ossari e liberando i posti avremo una nuova disponibilità di circa 600 loculi che completano così il riciclo del Cimitero.
Ovviamente questo ci mette nelle condizioni, ci ha detto Castracane, di non dover più costruire altri loculi.
Abbiamo anche riattivato i campi di inumazione per modo che chi vuole può anche essere sepolto a terra.
Ora il progetto più importante è anche quello di creare un Parco in questo Cimitero che a me piace pensare che possa essere anche un luogo dove poter passeggiare tra i ricordi, alla ricerca degli amici e dei parenti che non ci sono più.
Per questo, per creare quest'ambientazione, di fronte alla chiesa Madre, in quella vasta area che non utilizzeremo più per seppellire i morti, faremo il Giardino delle Memorie dove metteremo anche le lapidi antiche con la descrizione del personaggio che esse rappresentano.
Cercheremo di fare anche un angolo del ricordo di tutte le vittime perite nei terribili bombardamenti del settembre del 1943.
Sin qui Castracane.
Ricordiamo che recentemente la delega al Cimitero è stata assegnata all'assessore Vincenzo Russi proveniente, la delega, dall'assessore Mario Pasquariello.

comunicato n.104784



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 141308908 / Informativa Privacy