Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1519 volte

Benevento, 18-05-2017 19:41 ____
Da maggio a settembre sara' una lunga stagione culturale e spettacolare. Citta' Spettacolo stavolta chiude con l'Orchestra Italiana di Renzo Arbore
Il sindaco Mastella nel corso della presentazione del Cartellone ha ribadito che i beni pubblici dovranno essere lasciati dai Centri Sociali. Il primo cittadino disponibile ad incontrare i rappresentanti di Depistaggio e di Lap Asilo 31
di Diego De Lucia
  

La chiusura di Città Spettacolo 2017, il 30 agosto, è affidata a Renzo Arbore con l'orchestra italiana; il 31 agosto prossimo tornerà la Cena in bianco; sono inoltre previsti gli interventi di Toni Servillo e Jerry Cala, nonché di Eugenio Bennato.
Queste le principali novità per la prossima stagione culturale del Comune di Benevento.
L'evento è stato presentato nella corso della conferenza stampa finalizzata a far conoscere il programma degli eventi culturali promossi dal Comune di Benevento.
Si partirà il prossimo 24 maggio con il Premio Strega ai piedi dell'Arco di Traiano con la conduzione di Daniela Vergara.
Lì vi sarà l'incontro con i dodici candidati all'ambito Premio.
Mastella ha lanciato anche una provocazione, ovvero quella di portare a Benevento la fase finale del Premio dal Ninfeo di Villa Giulia, sua sede storica.
Gli inviti per la parte beneventana del Premio saranno distribuiti da domani, dalle 9.00 alle 12.00, a Palazzo Mosti.
Il Cartellone degli eventi proseguirà il prossimo 26 maggio con l’inaugurazione, alle 16.00, del Complesso di San Vittorino affidato al Conservatorio "Nicola Sala" ed al successivo concerto inaugurale di musica sinfonica diretto dal maestro Maurizio Petrolo, previsto per le 18.00.
Nel programma della città sono compresi ulteriori appuntamenti organizzati dal "Nicola Sala" con la Festa della Musica dal 21 al 25 giugno nell'ambito della quale, il 23 e il 24, ci sarà il Premio Nazionale delle Arti organizzato dal Ministero e quest'anno dedicato a Pino Daniele, un evento che si terrà in collaborazione con la Fondazione Pino Daniele che curerà la direzione artistica.
Si proseguirà, poi, con il Festival Nazionale del Cinema e della Televisione, in programma dal 5 al 9 luglio a Benevento, che, come annunciato nei giorni scorsi, avrà un prologo il 4 luglio al Teatro Romano con il musical "West Side Story" messo in scena dall'Orchestra Filarmonica e la Compagnia Balletto di Benevento, insieme ai professionisti Josè Perez e Niccolò Noto.
Svelat,i per il momento, solo gli ospiti della prima serata del Bct, che saranno: Toni Servillo, Jerry Calà, Carla Gozzi, conduttrice del programma "Ma come ti vesti" in onda su Real Time, ed il cast del film "Smetto quando voglio" mentre Città Spettacolo inizierà il 25 agosto e terminerà il 31 agosto.
La Rassegna, quest'anno, è intitolata "A sud di nessun nord".
Sono, dunque, il Premio Strega, Città Spettacolo e Bct le pietanze del menù per questa estate beneventana, ma l'Amministrazione comunale sta lavorando anche per una Stagione lirica da tenersi al Teatro Romano.
Nella seconda metà di luglio andrà in scena il Rigoletto di Giuseppe Verdi, mentre una nuova rassegna teatrale si terrà al Teatro De Simone da settembre fino a dicembre prossimo.
Tutto all'insegna di una programmazione culturale a 360° che possa "coinvolgere tutti i cittadini beneventani e le tante auspicabili presenze da fuori città".
Centocinquantamila euro il budget messo a disposizione dalla Regione, il resto è frutto della fantasia e ovviamente capacità riconosciuta del sindaco di attrarre personaggi nazionali tutto nell'ottica di quella vena nazional popolare che non si disdegna.
La conferenza si è svolta nella Sala consiliare di Palazzo Mosti alla presenza dei direttore artistici di Città Spettacolo, Renato Giordano, e del Bct, Antonio Frascadore.
Presenti oltre al sindaco Clemente Mastella, l'assessore comunale alla Cultura, Oberdan Picucci, ed alle Attività Produttive, Luigi Ambrosone, ed il direttore del Conservatorio, Giuseppe Ilario.
Mastella ha rimarcato che per la serata finale del Premio Strega, cioé la indicazione del libro vincente, l'Amministrazione comunale sta lavorando affinché non si tenga a Roma come di consuetudine dall'inizio della manifestazione che è anche il più importante Premio letterario italiano, ma nel capoluogo sannita, dove appunto è "nato" e si produce il celebre liquore che ne ha dato il nome.
Ma il primo cittadino è tornato anche sui temi caldi delle ultime ore e cioé la questione degli spazi sociali come il Pattinodromno nella zona alta della città ed anche il Lap Asilo 31 al Rione Libertà.
Proprio questa mattina, a quanto si è appreso, i dirigenti comunali avrebbero intimato di staccare la corrente alla struttura.
Il contratto della utenza elettrica, infatti, è a doppia intestazione.
A causa dell'adiacenza delle due strutture, lo stesso contatore eroga energia elettrica sia all'Asilo "Carlotta Nobile" che al Centro sociale di Lap Asilo 21.
Tornando alle rassegne culturali il primo cittadino ha sottolineato: "Grazie sempre alla sinergia con il Conservatorio musicale "Nicola Sala", dal 21 al 24 maggio ospiteremo in città la Festa Europea della Musica e il 23 e 24 il Premio Nazionale delle Arti, che quest'anno sarà dedicato a Pino Daniele".
Poi ha aggiunto: "Ci sarà il concerto che l'Orchestra Sinfonica del Conservatorio terrà il 26 maggio prossimo in occasione dell'inaugurazione del Complesso di San Vittorino, preceduto in mattinata dalla laurea honoris causa che l'Università degli Studi del Sannio conferirà a Diego Della Valle".
Sul premio Strega il primo cittadino ha rimarcato: "Si tratta di un modo per coinvolgere l'intera città e non la solita nicchia elitaria".
Il sindaco ha gettato, se possibile, altra benzina sul fuoco tirando dritto per la sua strada che è quella di sottrarre strutture pubbliche alla gestione di centri sociali alternativi.
Mastella ha tuonato: "Il Pattinodromo è una struttura sportiva e non può essere affidata agli ideologi del nulla".
Il primo cittadino, che ha rimarcato la propria disponibilità ad incontrare il Centro Sociale Depistaggio, ha però ribadito, con forza, di ritenere inaccettabile l'occupazione della struttura pubblica.
Sulla stessa linea è la sua posizione per quanto concerne l'edificio del Rione Libertà in via Firenze: "Non capisco perchè alcune strutture non devono pagare nulla rispetto ad altri.
Lo ritengo una violenza.
Non capisco come la stessa utenza di energia elettrica serva due titolari.
Capisco l'asilo intitolato a Carlotta Nobile, ma perché anche la struttura adiacente?"
Per quanto attiene Bct è confermata la mostra dedicata ad Alberto Sordi che lascerà Roma per raggiungere, per la prima volta, un'altra città italiana: Benevento.
Il direttore di Città Spettacolo, Giordano, ha sottolineato: "Mi sono ispirato al libro di Charles Bukowski.
Nel mondo non c'è nessuno che può sentirsi più a sud o più a nord di un altro, non c'è chi è migliore: Siamo tutti uguali e, come tali, dobbiamo avere gli stessi diritti".
L’assessore alla Cultura, Oberdan Picucci, ha anticipato che il Comune è impegnato nell'allestimento di una stagione teatrale da tenersi presso il Teatro De Simone da settembre a dicembre, invece l’assessore alle Attività Produttive, Luigi Ambrosone, si è soffermato sulla ricaduta che le iniziative avranno sull’economia cittadina.
Presente anche il direttore del Conservatorio, Giuseppe Ilario, che ha anticipato il Festival delle chitarre, nel prossimo mese di ottobre, con la presenza di numerosi liutai provenienti da diversi paesi europei.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

comunicato n.102389



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 149705549 / Informativa Privacy