Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2397 volte

Benevento, 17-03-2017 13:45 ____
Una Fiera accreditata anche per l'estensione numerica degli espositori. Speriamo rappresenti un elemento di vitalita' per l'intera provincia
Il sindaco Clemente Mastella inaugura la vasta area espositiva che quest'anno e' da record. Dure stoccate al Movimento 5 Stelle e ad un loro candidato alle comunali tra i principali animatori di una societa' di scommesse sportive online e di poker
Nostro servizio
  

Saranno 280 gli espositori per la tradizionale Fiera di San Giuseppe che è stata inaugurata, questa mattina, e si concluderà nella giornata della Festa del Papà, domenica 19 marzo.
L'evento si è svolto nel parcheggio della Curva Nord dello Stadio "Ciro Vigorito" nell'area di Santa Colomba.
Con l'arrivo della Festa del Papà e di San Giuseppe, come ogni anno, dunque, la città di Benevento rinnova l'incontro con il mondo dell'agricoltura dedicando al suo principale appuntamento fieristico tre giorni ed un ampio spazio.
Discreta la presenza nell'area del "Vigorito", sebbene si trattasse di un giorno lavorativo.
Una manifestazione costata al Comune di Benevento circa 31mila euro rispetto ai 38mila dello scorso anno.
A benedire l'area espositiva inaugurata, è stato il parroco della Chiesa dell'Addolorata, don Michele Villani; sono stati presenti, oltre al sindaco, Clemente Mastella, diverse autorità a partire dall'assessore alle Attività Produttive, Luigi Ambrosone, ai consiglieri comunali, Anna Russo, Patrizia Callaro, Molly Chiusolo, Giuliana Sanginario ed Antonio Capuano.
Ambrosone ha rimarcato: "C'è fiducia negli espositori ed anche una maggiore qualità rispetto alle scorse edizioni.
I numeri saranno da record".
Subito dopo il tradizionale taglio del nastro, ha preso la parola il sindaco che si è detto soddisfatto: "E' una fiera accreditata anche per l'estensione numerica degli espositori.
Speriamo rappresenti un elemento di vitalità per l'intera provincia."
Poi ha aggiunto: "Costruiamo attorno a questo reticolato una serie di opportunità e possibilità.
Occorre gustare e sopratutto comprare.
Per il futuro, puntiamo a trasformarla in un evento fieristico che vada oltre i confini regionali.
Colgo l'occasione, per ringraziare quanti si sono adoperati per l'organizzazione di un evento che rappresenta un'ulteriore occasione per favorire la promozione dei prodotti della nostra terra e delle eccellenze agricole sannite".
Il sindaco, poi, ha lanciato dure stoccate al Movimento 5 Stelle sannita dopo la querelle con il senatore del Movimento, Giovanni Endrizzi, riguardo il presunto avvio, da parte del figlio, di aziende di gioco, per le quali si afferma addirittura che sarebbe stato indagato.
In particolare ha detto: "Un senatore del Movimento 5 Stelle sconosciuto a tutti, tranne che probabilmente ai suoi familiari, ha tentato di farmi la morale perché di recente ho partecipato all'inaugurazione una sala Slot-Vlt che offre servizi di biglietteria per le partite di calcio, concerti ed altri eventi, pagamenti di multe, bollettini postali Mav e Rav e ricariche telefoniche, oltre alla possibilità di effettuare giochi legalmente riconosciuti.
A tal proposito, mi chiedo come mai ai grillini non sia venuta alcuna convulsione moralistica quando, in occasione delle ultime elezioni comunali, hanno candidato all’interno della loro lista un tal Cosimo Calicchio, che era ed è direttore marketing e tra i principali animatori di una società di scommesse sportive online e di poker?
Forse perché sono gelosi che sia andato all'inaugurazione di una sala Slot-Vlt e non abbia mai scommesso sul sito gestito dal loro candidato?
Sarà forse questa la ragione per la quale il sito in questione e il suo animatore sono sconosciuti all’anonimo senatore del Movimento 5 Stelle?".
Poi ha aggiunto: "Invece di guardare la pagliuzza vedessero la trave all'interno della propria vicenda elettorale.
L'esponente ancora oggi è rappresentante di un sito di scommesse.
Il Movimento l'ha accettato e a me mi si attacca per una cosa legale.
Benevenuti nel mondo delle scommesse a Grillo e ai suoi amici".
Infine, il primo cittadino ha confermato che saranno investiti fondi derivanti da Terna, circa 400mila euro, per i cittadini delle contrade attraversate da questi passaggi dell'Enel per la pubblica illuminazione ed altro.
Tuttavia, c'è l'intenzione del sindaco Mastella di illuminare anche artisticamente la Cattedrale, l'Arco del Sacramento ed anche l'obelisco egizio di piazza Papiniani, se non ci dovesse più essere l'interessamento di un Club attivo in città, e il Toro Apis.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

comunicato n.100510



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 144047718 / Informativa Privacy