Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2273 volte

Benevento, 12-03-2012 20:59 ____
Lavoriamo e lottiamo contro gli inzivados, dice Lucio Lonardo. Malgrado ciò si tenta di screditare le nostra iniziativa...
Ma ora arriva la Guardia Nazionale Ambientale. Domenica tenteremo un altro grande evento: Pulire le scarpate della Tangenziale. E poi potremmo addirittura togliere le campane per il vetro...
Redazione
  

Il presidente dell'Asia, Lucio Lonardo, ha inviato una nota con cui ha risposto ad alcune critiche ricevute in merito alle iniziative organizzate nelle ultime due domeniche, dall'Azienda di igiene ambientale di Benevento, di pulizia dell'area intorno alle campane di vetro che il nostro giornale ha ampiamente documentato con articoli ed immagini.
Nel suo comunicato, Lonardo ha anche auspicato, per il prossimo fine settimana, "di mettere insieme Polizia Provinciale e Protezione Civile per una pulizia delle scarpate della tangenziale, mentre altri continueranno a bonificare le campane nella speranza che a maggio possa realizzarsi, previo confronto con il nostro ufficio tecnico, un'operazione che, senza costi aggiuntivi, potrebbe portare all'eliminazione radicale delle campane per la raccolta del vetro dal nostro territorio"
Di seguito ecco il testo della nota.
"In un comunicato (...), in maniera scomposta trova comunque il modo di tentare di screditare la nostra iniziativa, figlia di un protocollo d'intesa sottoscritto con il cuore tra Asia, Comune e cittadini di Benevento, intesi questi ultimi sia come Associazioni che come singoli.
Si è arrivati addirittura a dichiarare che le campane per la raccolta del vetro sono stracolme e che i cittadini di Benevento tutti indistintamente per età o sesso sono diligenti e osservanti: fossimo a Los Angeles questi avrebbero l'Oscar della disinformzaione, eppure il bel servizio fotografico di "Gazzetta" è eloquente ed esaustivo a dimostrare come ci sia una frangia di inzivados pronti a tutto pur di non ottemperare al servizio di raccolta porta a porta preferendo invece accumunarsi agli abitanti delle favelas brasiliane.
A prescindere dalla visione eloquente delle immagini trasmesse dai media, sarebbe stato sufficiente: a) raccogliere le testimonianze dei partecipanti alle 50 squadre di raccolta; b) considerare che le 10 tonnellate di vetro raccolte sono state conferite nelle campane per il vetro di pertinenza e che quindi erano inequovocabilmente vuote: il via vai dei nostri porter era dovuto al tal quale abbandonato da una parte di cittadini evidentemente non ligi ai dettami di un vivere civile.
Mi si accusa poi di una sorta di propaganda di regime: E' vero, ma non mi sento certo Goebbels, voglio solo incentivare la raccolta differenziata usando tutti i mezzi leciti a disposizione per dare un contributo alla diffusione del rispetto per l'ambiente e, poichèé il pesce puzza sempre dalla "capa", è giusto il mio coinvolgimento in prima persona per sfatare l'assunto.
Quanto al riferimento alle criticità nel conferimento della frazione umida sono costretto a ricordare, ormai ogni tantum, che, per lo sciopero dei trasportatori e per l'emergenza  neve, esso ha subito un rallentamento come nel resto del Paese: peraltro gli impianti di compostaggio sono tutti rigorosamente fuori Regione e funzionano come una porta girevole di un hotel: tante tonnellate entrano per quanto ne sono uscite, di conseguenza ci sono dei gioni di fermo e alla ripresa si dà la precedenza alle Aziende locali.
Ben diverso sarebbe il caso se la Regione, come da richiesta inoltrata del 2007, e poi più volte reiterata, ci avesse autorizzato ad un impianto nostro che, oltre ad evitare di sottostare sempre alle altrui esigenze, avrebbe comportato circa un milione di euro di risparmio.
Purtroppo "vuolsi così colà dove si puote e altro non dimandare" avrebbe detto il sommo poeta: è bene chiarirlo se no la (...) oltre ad accusarmi di propaganda di regime mi affibia pure il millantato credito!
Per domenica speriamo, piuttosto, di mettere insieme Polizia Provinciale e Protezione Civile per una pulizia delle scarpate della tangenziale, mentre altri continueranno a bonificare le campane nella speranza che a maggio possa realizzarsi, previo confronto con il nostro ufficio tecnico, un'operazione che senza costi aggiuntivi potrebbe portare all'eliminazione radicale delle campane per la raccolta del vetro dal nostro territorio, anche se i monnezza boys sicuramente troveranno qualche altro modo per distinguersi.
Ma per questo confidiamo dal 19 marzo nella Guardia Nazionale Ambientale.

comunicato n.42769




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 263950282 / Informativa Privacy