Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1271 volte

Benevento, 26-09-2022 18:09 ____
Vorrei non essere nei panni di Sandra Lonardo. Arrivare terza a Benevento nella citta' dove suo marito e' sindaco e' mortificante e deludente
Voglio sperare che Clemente Mastella sappia richiamare tutti quelli "rintanati" negli Enti strumentali di Comune e Provincia, da lui sempre gratificati e ritirare la delega di nomina. Questo e' stato un vero tradimento che non meritava ne' lui ne' la moglie, commenta Gerardo De Gennaro
Redazione
  

Un commento sul voto politico delle ultime elezioni ci giunge da Gerardo De Gennaro.
"Qualche tempo fa - si legge - scrissi che, queste elezioni, erano importanti anche per la stabilità dell'Amministrazione Mastella.
Alla luce del risultato elettorale, devo dire che i dubbi e le perplessità mi stanno dando ragione.
Avevo visto giusto.
Il risultato ottenuto da Sandra Lonardo Mastella è uno dei peggiori della sua vita di parlamentare. Soprattutto non si aspettava la "ingratitudine" dei 50 Sindaci di area insieme ai  tanti facenti parte di "Noi di centro", il partito creato dal marito Clemente Mastella.
Costoro sono stati i principali responsabili della debacle tanto che, la candidatura di Lonardo è stata uno dei peggiori in questa competizione elettorale.
Due su tutti, balzano agli occhi: il risultato di San Bartolomeo in Galdo dove il sindaco è Carmine Agostinelli, Sandra Lonardo è risultata seconda a Rubano.
Foglianise non è da meno, dove il sindaco Mastrocinque, anche presidente dell'Asea, la signora Mastella è giunta addirittura... quarta!
Insomma una "Caporetto".
A questo punto, Mastella mi auguro che stia pensando alle "purghe" di vecchia memoria che dovrà fare bere ai suoi "traditori".
Scherzi e metafore a parte, la situazione, voglio dire, il momento è molto preoccupante per le conseguenze che potrebbe prendere. Dissi pure che, in questa maggioranza consiliare, militano esponenti politici di vecchia memoria che, hanno sempre militato nel Pd o partiti di sinistra.
Ciò vorrà dire che sono abituati a effettuare "passaggi di quaglia" con una certa facilità.
La sponda la potrebbero trovarla a piazza Guerrazzi dove il "Monarca" che è il "mentore" di due esponenti di rilievo della maggioranza di Mastella sta già affilando le armi per poter assaporare la poltrona di Palazzo V alla fine della sua carriera politica.
Io non vorrei passare per menagramo nè per un solone della politica. Il fatto è che, non bisogna per forza avere medagliette di assessore, consigliere comunale eccetera per capire e parlare di politica; Io ho avuto un solo maestro: mi riferisco a Pasquale Viespoli, da lui ho imparato l'Abc dei concetti pregnanti che fanno parte della politica e l'onestà di essa, lui per me è stato un saggio ed io mi sono "abbeverato" della sua cultura.
E' grazie a lui che mi cimento un po' a disquisire e scrivere di politica locale.
Vorrei non essere nei panni di Sandra Lonardo. Arrivare terza a Benevento nella città dove suo marito è sindaco è mortificante e deludente.
Voglio sperare che Clemente Mastella sappia richiamare tutti quelli "rintanati" negli Enti strumentali di Comune e Provincia, da lui sempre gratificati, e ritirare la delega di nomina.
Questo è stato un vero tradimento.
Ad onor del vero, non lo meritava né lui né la moglie. 
Hanno solo allevato "figli politici ingrati".

comunicato n.152414




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 302157087 / Informativa Privacy