Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 596 volte

Benevento, 25-08-2019 13:49 ____
Luigi Minichiello ringrazia il consigliere comunale al Verde, Angelo Feleppa per l'intervento di pulizia da siepi e rami a Torre Alfieri
Occorre pero' essere severi con i confinanti che hanno l'obbligo di ottemperare al taglio delle erbacce e non lo fanno
Redazione
  

Luigi Minichiello ringrazia il consigliere comunale delegato al Verde, Angelo Feleppa per l'intervento di pulizia da siepi e rami a Torre Alfieri.
"Egregio direttore - scrive - mi permetta di approfittare di uno spazio del suo giornale per ringraziare pubblicamente, anche a nome di altri abitanti, il Comune di Benevento nella persona del Feleppa, per la disponibilità e la solerzia, che a mio avviso lo distingue, per aver provveduto con dei mezzi meccanici a cura della predetta  Amministrazione, a far pulire, anche le siepi e i rami di alberi che si protendevano sulla strada comunale Benevento-San Leucio numero 1, zona contrada Torre Alfieri, prolungamento di via Paolo VI (dopo essere stato da me contattato), in quanto, la stessa strada era diventata molto pericolosa per la circolazione veicolare.
Tale situazione, oltre che danneggiare anche le carrozzerie dei veicoli, impediva il normale flusso di transito, come un'ambulanza o altri mezzi di soccorso.
Di ciò avevo gia approfittato del suo giornale, con un articolo che esponeva i fatti!.
Mi corre l'obbligo però, di evidenziare, che il Codice della Strada e le Ordinanze sindacali, obbligano i proprietari confinanti le strade, non il Comune, ad ottemperare al taglio delle siepi e del mare di alberi che protendono su di essa e, al mantenimento delle ripe sia a monte che a valle ed alla pulizie delle cunette.
Il Comune competente, pertanto, deve sanzionale per il mancato obbligo e, in caso di ripristino eseguito dello stesso, deve addebitare le spese sostenute al proprietario confinante.
La strada comunale è un bene pubblico e come tale va tenuta!
Si eviterebbero così, vari gravi pericoli, come allagamenti, incendi e quant'altro, se non ci fosse l'incuria, oppure che questa pratica, fosse sanzionata come per legge.
Pertanto, riteniamo che non sia giusto far pagare le tasse alla collettività, per quello che è invece un preciso obbligo di legge di questi proprietari e/o, sacrificane il diritto dell'utente della strada al pericolo per l'incolumità propria o di altri, al danneggiamento dei veicoli e allo stesso bene pubblico  per questa incuria.
Né si può permettere ad alcuni confinanti d'incentivare lo scoraggiamento ad altri proprietari che ottemperano alla pulizia, che, poi, vengono anche derisi, come se fossero stati degli stolti a pulire di propria iniziativa, insomma: "Cornuti e mazziati". 
Questo non può essere consentito dall'Amministrazione Comunale di Benevento!
Riteniamo, invece, che sia obbligo di un'Amministrazione far rispettare le leggi e le ordinanze sindacali e attivare tutti gli strumenti, compresa un'attività di controllo più frequente da parte della Polizia Municipale anche nelle contrade, poiché riteniamo, che anch'esse fanno parte della città capoluogo, ma, che purtroppo, sono abbandonate a se stesse, ove ognuno fa quello che ritiene opportuno.
Speriamo, che prima che vengono i temporali, si obbligasse di fare almeno la pulizia delle cunette!"

comunicato n.124831




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 196994226 / Informativa Privacy