Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1028 volte

Benevento, 16-04-2019 14:55 ____
Interrogare i piu' giovani sulle azioni che possono compiere affinche' si possa costruire una societa' piu' giusta ed ispirata alla legalita'
E' il senso della manifestazione, svoltasi a Teatro Massimo, voluta dal coordinamento provinciale di Libera a Benevento che, per la terza edizione, ha organizzato la premiazione del concorso artistico letterario "Delcogliano - Iermano"
di Simone Razzano
  

Fare memoria, renderla un patrimonio collettivo ma soprattutto interrogare i più giovani sulle azioni che possono compiere affinché si possa costruire una società più giusta, più attenta e, soprattutto, ispirata a principi di legalità.
E' il senso della manifestazione, svoltasi in mattinata al Teatro Massimo, voluta dal Coordinamento Provinciale di Libera a Benevento che, per la terza edizione, ha organizzato la premiazione del concorso artistico letterario "Delcogliano - Iermano".
Un momento più ampio di una semplice premiazione che quest'anno ha interrogato i ragazzi partecipanti, appartenenti a Istituti scolastici di ogni ordine e grado, sul tema "Il lavoro è amore per il territorio e per l'ambiente".
Ecco dunque che sul palco si sono alternati canti, letture, danze e riflessioni tenute insieme dalla volontà di stimolare nei ragazzi partecipanti un pensiero critico sui temi del riutilizzo dei beni confiscati, sull'attenzione a quanto accade sul proprio territorio, sulla capacità di incidere della società civile.
Il tutto intrecciate con il ricordo del barbaro assassinio di Raffaele Delcogliano e Aldo Iermano avvenuto a Napoli il 27 aprile 1982. In sala erano presenti anche Antonio Iermano, figlio di Aldo, Felicita Delcogliano, sorella di Raffaele.
Con loro anche la famiglia del carabiniere Tiziano Della Ratta, ucciso dalla criminalità nel corso di un servizio istituzionale.
"Oggi lanciamo un messaggio di continuità con le altre edizioni", ha detto Michele Martino, referente provinciale di Libera.
"La memoria esige costanza pertanto l'impegno di oggi è solo una tappa di quello sforzo che proviamo a fare con molta umiltà tutto l'anno.
L'iniziativa di oggi è volta a far sì che il sacrificio di Aldo Iermano e Raffaele Delcogliano, ma di tutte le vittime delle mafie, non sia un sacrificio vano.
Deve diventare memoria ma soprattutto un momento da cui i ragazzi possano attingere quella responsabilità di fare la propria parte senza dimenticare il motivo delle uccisioni: Raffaele Delcogliano si impose contro la dittatura camorristica dei corsi di formazione e purtroppo in alcuni momenti l'ha dovuto fare anche da solo, in assenza dello Stato.
Il messaggio che affidiamo alle coscienze nostre e dei nostri ragazzi è proprio questo.
Le mafie non hanno tanto bisogno dei killer quanto proprio dei ragazzi che l'indomani si troveranno di fronte ad un bivio e dovranno scegliere a chi prestare il loro servizio.
Potranno scegliere se metterlo a servizio del bene o del male. La scelta in quel caso sarà decisiva". ha concluso Martino
Di seguito l'elenco dei premiati:
Per la categoria video: primo premio alla Classe III dell'Istituto Comprensivo di Vitulano;
Per la categoria componimento letterario per le scuole medie: primo premio Giulia D'Alessandro e Maria Chiara Ricci della classe IIIC dell'Istituto “Bosco Lucarelli”;
Per la categoria Foto: primo premio Adriana Franzese della classe IVB del Liceo Classico “Pietro Giannone di Benevento;
Per la categoria elaborati grafici per la scuole medie: primo premio Carmen Luciano, Francesca Izzo e Giorgio Napolitano della classe IIB dell'Istituto Comprensivo "Ilaria Alpi";
Per la categoria elaborati grafici per le scuole superiori, primo premio Caterina Mennitto della classe IV Als dell'Istituto Superiore "Alfonso Maria de' Liguori" di Sant'Agata De' Goti;
Per la categoria elaborati grafici, ricevono la menzione speciale Elisa Santini e Pia Iannucci della classe III del Liceo Artistico dell'Istituto "Carafa-Giustiniani" di Cerreto Sannita;
Per la categoria componimento letterario per le scuole superiori: primo premio Maria Concetta Cassella della classe IV del Liceo Musicale "Carafa-Giustiniani" di Cerreto Sannita;
Per la categoria componimento letterario ricevono la menzione speciale: Alessio Catalano, Maria Grazia Calvanese, Sharon Vicerè, Diego Pulzella e Domenico Pisani.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.121605




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 197441307 / Informativa Privacy