Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 379 volte

Benevento, 13-04-2019 18:44 ____
Si terra' martedi' prossimo, 16 aprile la settima edizione della "Passione Vivente nella Benevento Romana"
L'evento itinerante rievoca i momenti della Passione di Cristo, ricostruita nel suggestivo Rione Triggio, uno dei quartieri piu' antichi e ricchi di storia del capoluogo
Redazione
  

Si terrà martedì prossimo, 16 aprile, alle 19.30, la settima edizione della "Passione Vivente nella Benevento Romana" (nella foto di Gazzetta un momento della passata edizione), l'evento itinerante che rievoca i momenti della Passione di Cristo, ricostruita nel suggestivo Rione Triggio, uno dei quartieri più antichi e ricchi di storia di Benevento.
L'iniziativa, organizzata dalla parrocchia di San Donato, con la collaborazione del neonato Comitato di Quartiere Trivium, farà rivivere le scene dell'ultima cena, dell'orto degli ulivi, del pretorio, della Crocifissione e della Resurrezione.
Queste ultime due scene concluderanno la manifestazione e verranno rappresentate per la prima volta al Teatro Romano, luogo simbolo di Benevento e del rione Triggio.
La rappresentazione è arricchita dalle musiche scelte dal repertorio gregoriano e eseguite dall'ensemble "Florilegium Musicae" del Liceo Musicale "Giuseppe Guacci" di Benevento diretto dal maestro Daniela Polito e coordinato da Selene Pedicini, con la partecipazione del Bencoro dell’Associazione Beneslan diretto dal maestro Maria Rosaria Minicozzi.
La regia è affidata a Paola Fetto, responsabile del Teatrostudio ragazzi alla “Solot Compagnia Stabile di Benevento”.
La Passione Vivente nella Benevento Romana si snoda in un percorso attraverso il Rione Triggio, dove gli spettatori seguiranno il nutrito corteo composto dal popolo e dai soldati romani che scortano Gesù verso il luogo della crocifissione.
Lungo il percorso verranno allestiti mercati, scuola, botteghe di artigiani rappresentati come ai tempi dell'antica Roma.
Il percorso prevede la partenza alle 19.30 dalla chiesa Cattedrale di Benevento, dove verrà rappresentata l'Ultima Cena e proseguirà verso piazza Manfredi di Svevia per la scena dell'Orto degli Ulivi.
Il Pretorio, luogo del processo a Gesù, è allestito nel sito archeologico dell'Arco del Sacramento dove il pubblico avrà occasione di vivere uno scorcio di quel tempo grazie alla rappresentazione in costumi di epoca romana.
Si concluderà con le scene della crocifissione e della resurrezione rappresentate nella zona archeologica del Teatro Romano.
Sono più di cento gli attori e le comparse coinvolte nella rappresentazione.
La manifestazione è patrocinata dal Comune di Benevento che ha concesso il sito archeologico dell'Arco del Sacramento e dal Ministero per i beni e le attività culturali Polo Museale della Campania, in partenariato con l'Area Archeologica del Teatro Romano di Benevento.
Il tema dell'accoglienza accompagnerà tutta la manifestazione: "Gesù è morto per tutti, senza fare differenza di razza, religione o nazionalità.
Noi vogliamo lanciare il nostro messaggio di accoglierci sempre più come fratelli senza differenze di religione, razza, nazionalità, o cultura".
L'evento ha inoltre uno scopo di solidarietà: i fondi raccolti per la manifestazione, al netto delle spese, saranno destinati a famiglie in disagio economico della parrocchia di San Donato.

comunicato n.121540




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 197435436 / Informativa Privacy