Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 140 volte

Benevento, 13-04-2019 15:01 ____
Le problematiche da risolvere al Cimitero di Pietrelcina
In corsa anche una nuova ditta per il servizio delle lampade votive
Redazione
  

Da diverso tempo vi sono polemiche e contestazioni da parte di diversi cittadini per le tante problematiche che attanagliano il Cimitero di Pietrelcina.
Nei mesi scorsi, fa sapere il collega Lino Santillo, la caduta di un alto pino che ha procurato danni a varie tombe.
Ci sono molti alberi secchi e nello stesso tempo pericolosi sia per l'incolumità dei visitatori come pure per le edicole funerarie, tombe e loculi vari.
Altra problematica è legata al sottosuolo del Cimitero, pieno d'acqua e con risvolti negativi a tombe e cappelle di proprietà dei cittadini anche se per 99 anni.
Una situazione davvero incresciosa per cui l'Amministrazione deve intervenire quanto prima per evitare denunce e quanto altro.
Altra questione sul tappeto che denunciano in continuazione i cittadini è la scarsa pulizia nel cimitero.
Un palese e  visibile abbandono che il più delle volte ha creato tantissime polemiche e  mugugni da parte della gente.
Altra problematica che hanno portato i cittadini all'attenzione del sindaco Domenico Masone è la zona nuova del cimitero dove diverse cappelle presentano danni palesi all'interno e all'esterno, legati al sottosuolo.
Infine, la problematica della "gestione" delle lampade votive con un prezzo dell'abbonamento annuale ritenuto esoso da molti e anche quello nel periodo della commemorazione dei defunti.
In tanti hanno risolto la questione con lampade a batteria, stesso discorso per le lampade votive annuali dove in tanti stanno sostituendo quelle attuali con altre a batteria.
A proposito delle lampade votive affidate alla gestione attuale della società "Elettra Sannio", è pervenuta nei giorni scorsi un'offerta dalla Puglia.
Si tratta della società Impiantistica Lamedica di Torremaggiore che ha fatto istanza della propria candidatura ai fini dell'affidamento della concessione del servizio elettrico votivo cimiteriale, comprensivo d'interventi di riqualificazione delle aree e dei manufatti cimiteriale.
La controprestazione in favore dell'offerente è rappresentata dal diritto di gestire funzionalmente ed economicamente il servizio d'illuminazione votiva percependo un canone annuo delle tariffe utenze per tutta la durata della concessione (30 anni).
Per dare seguito alla proposta "Finanza di progetto", l'Ente comune dovrà valutare, entro il termine perentorio di tre mesi, la fattibilità della stessa, anche eventualmente invitando il proponente ad apportare al progetto di fattibilità le modifiche necessarie alla sua approvazione.
Il progetto di fattibilità, eventualmente modificato, deve essere inserito nel programma triennale dei lavori pubblici di e deve essere posto in approvazione con le stesse modalità previste per l'approvazione dei progetti; il proponente è tenuto ad apportare le eventuali ulteriori modifiche chieste in sede di approvazione del progetto, in difetto il progetto s'intende non approvato".
Alla luce di tale presentazione di offerta e relativi sviluppi successivi, presso il Cimitero di Pietrelcina potrebbe esserci un naturale avvicendamento di società nella gestione delle lampade votive.

comunicato n.121531




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 192514523 / Informativa Privacy