Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 142 volte

Benevento, 12-04-2019 23:11 ____
Progressioni Economiche Orizzontali. L'Aran bacchetta il Comune e la triplice sindacale
Presentato un formale atto di invito ad annullare il Bando del 21 dicembre scorso da Gabriele Corona, coordinatore aziendale ed Alberto Zollo, coordinatore provinciale e componente la Rsu della Cub
Redazione
  

Sulla questione delle Progressioni Economiche Orizzontali, l'Aran ha bacchettato il Comune di Benevento e la triplice sindacale.
Un formale atto d'invito ad annullare il Bando del 21 dicembre scorso è stato presentato da Gabriele Corona, coordinatore aziendale, ed Alberto Zollo, coordinatore provinciale e componente la Rsu della Cub.
"Dopo aver tentato inutilmente di correggere i criteri per le Progressioni Economiche Orizzontali (Peo) proposti dal dirigente del Settore Personale, Alessandro Verdicchio, in accordo con Cgil, Cisl e Uil, abbiamo dovuto presentare - scrivono - un formale atto di invito ad annullare il Bando del 21 dicembre scorso per diverse violazioni del Contratto Nazionale (mancata valutazione nel triennio precedente, pesi e criteri troppo sbilanciati, valutazioni suddivise per settori).
A seguito del nostro invito-diffida, l'Amministrazione ha chiesto un parere all'Aran, l’Agenzia di riferimento degli Enti Pubblici per l'applicazione dei contratti, che ha risposto censurando decisamente il Comune di Benevento per la decorrenza delle Progressioni Orizzontali nell'anno 2018 con le valutazioni della performance relative solo agli anni 2017 e 2018 (quindi senza riferimento al triennio precedente).
L'Aran, pur volendo considerare le richieste e le aspettative del Comune, ritiene che si potrebbero prevedere le Progressioni Orizzontali dall'anno 2019 con le valutazioni del biennio precedente 2017-2018.
Secondo questo "parere", il Comune di Benevento dovrebbe quantomeno definire un nuovo Bando per le Progressioni dal 2019 e rifare le valutazioni della Performance anni 2017-2018 (quelle consegnate ai dipendenti di diversi settori sono sbagliate per il mancato riferimento agli Obiettivi del Piano Perfomance-Peg 2018, l'uso di schede non conformi alla delibera di Giunta comunale numero 163/2018, i punteggi relativi agli inesistenti "questionari di gradimento del pubblico").
Ovviamente, il nuovo Bando Peo 2019 deve prevedere la partecipazione di tutti gli "aventi diritto" quindi anche i 100 lavoratori collocati nelle Categorie Economiche A5, B7,C5, D6 i quali dal 1° gennaio 2019 possono transitare in A6, B8, C6, D7.
Quindi, il nuovo Bando delle Peo 2019 dovrà consentire a tutti i 350 dipendenti dell'Ente di partecipare alla selezione!
Invece, Cgil, Cisl e Uil (che ogni tanto si scambiano insulti vari a mezzo stampa ma poi si trovano sempre d'accordo quando devono tutelare interessi propri) anziché vergognarsi per il disastro prodotto dai criteri concordati con l'Amministrazione, nella riunione del 8 aprile scorso hanno proposto di assegnare le Progressioni Economiche solo ai dipendenti previsti dal Bando 2018 (con esclusione di quei collocati A5, B7,C5, D6) da selezionare anche grazie alle scandalose schede di Valutazione della Performance 2017-2018 (già consegnate ai lavoratori con conseguenti divisioni, polemiche e ricorsi).
Si tratta di una pretesa che può produrre solo atti illegittimi e pertanto abbiamo inviato all'Amministrazione un nuovo atto di diffida affinché la partecipazione alla selezione per le Progressioni Economiche Orizzontali 2019 sia garantita a tutti i lavoratori dell'Ente come previsto dal Contratto Nazionale richiamato anche dall'articolo 14 del Contratto Decentrato.
Anche i singoli lavoratori possono firmare, con urgenza, l'atto di diffida preparato dai nostri legali, per non essere esclusi dalla selezione per le Progressioni Economiche Orizzontali".

comunicato n.121523




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 197435225 / Informativa Privacy