Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 779 volte

Benevento, 11-02-2019 16:20 ____
Educare i nostri figli al concetto di solidarieta' e' importante perche' spesso loro stessi sono senza stimoli
Il plesso "San Giuseppe Moscati" dell'Istituto Comprensivo "Sant'Angelo a Sasso", dona la raccolta fondi della tombola natalizia all'Ospedale "Fatebenefratelli" affinche' si acquisti il casco chemioterapico
di Simone Razzano
  

La solidarietà non solo come insegnamento ma come gesto concreto a cui educare i bambini fin dalla più tenera età.
Una sfida complessa ma brillantemente animata dal dirigente scolastico Michele Ruscello che, questa mattina, nel plesso "San Giuseppe Moscati" dell'Istituto Comprensivo "Sant'Angelo a Sasso", ha consegnato, ai rappresentanti dell'Ospedale Fatebenefratelli di Benevento, una busta contenente un contributo ricavato durante la tradizionale tombolata natalizia.
Con questo gesto, gli alunni del plesso di Capodimonte e i loro genitori hanno inteso rendere concreta e tangibile la solidarietà trasmessa loro dalle docenti dell'Istituto, guidate dalla responsabile Giulia Romano.
La cifra raccolta sarà destinata all'acquisto di caschi chemioterapici per il reparto Oncologico del locale nosocomio, diretto da Antonio Febbraro. L'iniziativa tende a fornire sollievo ai pazienti oncologici risollevandoli, almeno in parte, dai deprimenti effetti collaterali della chemioterapia.
"Da tanti anni - ha spiegato il dirigente Ruscello - abbiamo convogliato tutte le nostre azioni di beneficenza nella cosiddetta settimana della solidarietà che precede le vacanze natalizie: In quel periodo tutta la scuola coinvolge genitori e bambini per una raccolta fondi che vengono successivamente distribuiti alle associazioni di volontariato della nostra città.
Quest'anno abbiamo aderito a questa lodevole iniziativa dell'Ospedale Fatebenefratelli che prevede l'acquisto di attrezzature per cercare di tutelare nel miglior modo possibile le pazienti che purtroppo hanno problemi con le neoplasie.
E' importante insegnare la generosità e la vicinanza alle persone colpite da disavventure per rendere meno sgradevoli le terapie indispensabili per curare queste malattie.
Sono felicissimo di aver organizzato questa iniziativa perché è importante esserci per queste cause".
A rappresentare l'Ospedale Fatebenefratelli, sono stati presenti il direttore amministrativo Giovanni Carrozza, il priore fra' Gian Marco Languez ed il primario Antonio Febbraro che ha spiegato come questo piccolo gesto rappresenti un importante impegno per acquistare uno strumento, il casco chemioterapico, utile affinché "si possa evitare che chi è affetto da tumore possa perdere i capelli. Grazie al contributo di questa scuola, insieme ad altri, riusciremo prima o poi ad acquistare questo apparecchio che sarà a disposizione di tutta la cittadinanza.
Educare i nostri figli al concetto di solidarietà è importante perché spesso loro stessi sono senza stimoli.
Questa iniziativa va in questa direzione tenendosi, peraltro, proprio nella giornata dedicata al malato", ha concluso Febbraro.
Un gesto nobile quello degli alunni del plesso San Giuseppe Moscati che è stato sottolineato anche da un canto eseguito a conclusione dell'incontro e da disegni realizzati per l'occasione.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

comunicato n.119773




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 201350716 / Informativa Privacy