Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 875 volte

Benevento, 09-02-2019 17:55 ____
Domani, domenica 10 febbraio, i Miria's Gospel Choir animeranno la santa Messa in ricordo di padre Albino D'Oro
La celebrazione si terra' nella Basilica di San Bartolomeo Apostolo in Benevento
Redazione
  

Lo scorso 31 dicembre 2018 si è riunito al Padre Celeste padre Albino d'Oro (foto).
Domani, domenica 10 febbraio, i Miria’s Gospel Choir animeranno la Santa Messa in ricordo di padre Albino.
La celebrazione si terrà nella Basilica di San Bartolomeo Apostolo in Benevento, alle 19.00.
Il sacerdote cappuccino è stato un'importante guida spirituale capace di illuminare con le parole della Fede le vecchie e nuove generazioni.
Ordinato sacerdote il 26 giugno del 1965, era il sesto figlio di una famiglia contadina.
Michele Zullo, questo il nome all'anagrafe di padre Albino, fu accolto con gioia e benedizioni, in quanto quarto maschio utile per i duri lavori dei campi.
Ben presto, però, i genitori Nicola e Carmela dovettero cedere alla volontà superiore espressa dal loro figliolo che voleva essere "coltivatore di anime" e non di terreni.
Il giovanissimo Michele era affascinato dall'opera dei predicatori, cioè da quei padri cappuccini che a quei tempi portavano il Vangelo fra la gente e nelle famiglie.
Da qui, il lungo passo verso l'ordinazione sacerdotale: il 5 luglio del 1965 padre Albino tornò ad Apice per la prima Messa e fu gran festa nella collettività locale.
Negli anni, padre Albino ha sempre coltivato due grandi passioni: il canto e la Parola di Dio.
Fu grande divulgatore di Testi Sacri: questo lo ha reso, anche se appartenente all'Ordine Francescano, da sempre piuttosto lontano dagli ambienti curiali, come una figura molto importante agli occhi della Curia.
Padre Albino, infatti, ha sempre predicato di non lasciare soli i parroci, di aiutarli nel cammino e nella conduzione della chiesa aiutandoli con opere e collaborazione.
Lui ne ha fatto un connubio vincente, la vocazione di povertà, il questuante per le opere comunitarie di fede.
Un "predicatore" con forti doti che gli ha consentito di andare in giro per molte parrocchie d'Italia.
Nel 1989 fu trasferito alla parrocchia del Sacro Cuore di Benevento, dove mise in campo insospettabili esperienze di tipo manageriali finalizzate al riammodernamento della struttura.
A lui si deve, ad esempio, la realizzazione dei grandi mosaici all'interno della chiesa, oppure la realizzazione della statua di san Francesco di Assisi, l'Auditorium per circa 1.000 persone non trascurando i comfort per fedeli.
Un altro risultato che gli va riconosciuto è lo sforzo, da lui perseguito a lungo, affinché la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù fosse riconosciuta come Santuario.
Mai stanco di dare e donarsi per gli altri, è stato fondatore del Movimento Cursillos di Cristianità di Benevento e promotore di tante iniziative e concerti musicali che hanno allietato la comunità parrocchiale contribuendo a diffondere la cultura musicale.
Padre Albino, dopo aver condotto per un quarto di secolo, la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù in Benevento, è poi ritornato al Convento di Sant'Antonio ad Apice, nella sua comunità d'origine.
"La Fede e la Musica erano nel tuo cuore... ti ricorderemo per sempre così... predicatore carismatico e cantante appassionato.
Ti abbracciamo con affetto... i Miria's Gospel Choir".

comunicato n.119739




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 196994245 / Informativa Privacy