Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 378 volte

Benevento, 06-02-2019 13:01 ____
Introduzione anche nel Sannio nel Codice d'Argento, ma anche del "Codice Rosa" negli Ospedali sanniti
Lo chiede la Federazione Provinciale Usb Pensionati di Benevento, con Vincenzo Zito
Redazione
  

La Federazione Provinciale Usb Pensionati di Benevento, con Vincenzo Zito, ha insistito per l'introduzione, anche nel Sannio, nel Codice d'Argento, ma anche del "Codice Rosa" negli Ospedali sanniti.
"Gli scorsi 28 novembre e 20 dicembre - scrive - abbiamo inoltrato richiesta d'incontro a varie autorità per discutere la possibilità d'istituire, in collaborazione con il Ministero della Salute, l'esperienza innovativa in fatto di gestione del paziente anziano, atteso che, già dal 2009 in quattro Regioni Italiane (Veneto, Toscana, Lazio e Sicilia) è in atto questa tipologia di gestione, denominata Codice d’Argento.
La nostra organizzazione sindacale di Base Usb, vista la condizione in cui versano i Pronto Soccorsi del nostro territorio, sempre affollati e con pochi comfort di attesa, in una continua e disagiata condizione ad attendere il proprio turno di arrivo al Pronto Soccorso, si è posta il problema di come ridurre i tempi di attesa dell'anziano.
Precisando che, il "Codice d'Argento", affiancato al codice del colore di riferimento, che viene attribuito dall'infermiere triagista del Pronto Soccorso all'anziano, sommato ad una serie di caratteristiche di fragilità dello stesso: l'età avanzata, le patologie in atto o pregresse, i precedenti ricoveri, le terapie farmacologiche in corso, il sesso, la condizione di solitudine e altri parametri", (fatto salvo quello del codice rosso e giallo che seguono un percorso proprio d’emergenza sanitaria ospedaliera), l'anziano segue un percorso agevolato allo scopo di ridurre i tempi di attesa.
Quando le condizioni dell'anziano determinano un "Codice d'Argento", l'anziano viene affidato ad un operatore sanitario e accompagnato al Reparto di riferimento per la visita da parte dello specialista, abbattendo tutti i tempi di attesa, assicurando all'anziano un percorso più adatto all'età e alla condizione fisica.
Quindi, nessuna discriminazione nei confronti degli altri pazienti, ma solo un percorso che evidenzia che è proprio l'età ad avere un peso nella valutazione del paziente.
Da una ricerca scientifica effettuata, emerge che questo codice speciale di triage aggiuntivo per identificare i pazienti più fragili, riduce di almeno il 12% la mortalità degli anziani durante il ricovero e fino ad un anno dopo.
Purtroppo, nonostante la nostra Federazione Pensionati ne volesse parlare con le più alte autorità in materia sanitaria della provincia di Benevento, a cui afferiscono responsabilità di gestione sanitaria dei Pronto Soccorsi, nulla ha smosso le coscienze dei gestori, ma neppure si è dato modo di dare voce a quella parte del tessuto sociale di questa provincia con caratteristiche di assoluta fragilità l'anziano.
Alla stessa stregua del Codice d'Argento, in questa provincia poco attenta alle sofferenze altrui, non si discute di "Codice Rosa", quel percorso di Pronto Soccorso riservato alle donne vittime di abusi e violenze.
La Federazione Usb chiede quanto questa provincia sarà disposta a crescere in termini di democrazia partecipata che abbattendo affarismi e privilegi, rispetti il pluralismo delle idee e non mortifichi la parte debole, ma sana, del nostro maltrattato territorio, la nostra Federazione non lascerà cadere nel dimenticatoio, ma metterà in atto tutte le forme di protesta e contrasto alle politiche dell'indifferenza".   

comunicato n.119662




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 201372088 / Informativa Privacy