Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 415 volte

Benevento, 02-02-2019 15:47 ____
Calcio, Serie B: Dopo la giornata di sosta, il Benevento torna in campo. Al "Vigorito" affrontera' il Venezia di Zenga
Convocati 24 elementi: Presenti anche Viola e tutti i nuovi acquisti. Escluso il solito Puggioni, oltre all'infortunato Maggio. Bucchi: "Soddisfatto del mercato. Ora siamo pronti ad affrontare un girone di ritorno difficilissimo"
di Francesco Maria Sguera
  

Chiusa la finestra di mercato e superato il turno di sosta, il Benevento Calcio di mister Cristian Bucchi (nella foto) è pronto a tornare in campo per proseguire il cammino nell'infernale girone di ritorno.
Nel ventunesimo turno di Serie B, infatti, i giallorossi affronteranno il Venezia in un match "liberatorio", secondo lo stesso allenatore dei sanniti, che chiuderà definitivamente il capitolo "distrazioni".
In conferenza stampa, Bucchi ha trattato i temi più caldi in casa Benevento: la chiusura del mercato, con annessi arrivi e partenze, oltre all'importante gara contro i lagunari, dopo il turno di riposo.
"La più grande liberazione - ha esordito - è che sia finito il mercato.
Le operazioni in uscita erano impostate per dare spazio ai giocatori che avevano meno minutaggio.
Billong, infatti, ha preferito giocare da un'altra parte.
Se un atleta ha motivazioni che lo spingono verso altre società credo sia da accontentare.
Dopo la gara con il Cosenza, avevamo trovato un assetto difensivo diverso, con Antei centrale e, quindi, aveva paura di avere meno spazio.
Dopo esserci confrontati, non gli ho potuto garantire un posto da titolare, come l'ho fatto con nessuno. Ha, infine, deciso di approdare al Foggia.
Gli auguriamo di trovare certezze e continuità che, forse, qui non riscontrava più personalmente.
Chi potrebbe sostituire Antei ora?
Se dovesse mancare, potrebbe giocare come difensore centrale Volta, come potrebbe ricoprire tale ruolo Caldirola, per caratteristiche tecnico-tattiche.
Per quanto riguarda i discorsi in uscita, non credo vi saranno contraccolpi. Non è un male che sia rimasto Costa, anzi...
Sono sicuro che quando verrà chiamato in causa, risponderà presente.
Per quanto concerne l'offerta della Spal per Ricci, non è dipeso da noi.
L'abbiamo voluto trattenere, anche perché negli allenamenti ha espresso una continuità che in campo ancora non ha riscontrato e, quindi, siamo consapevoli di cosa potrà darci: ci regalerà grandi soddisfazioni.
Perché non sono partiti anche Goddard e Volpicelli oltre a Filogamo.
Magari, soprattutto per Volpicelli, non ci sono state le formule giuste.
Su Goddard abbiamo fatto un investimento e dobbiamo completare un lavoro di strutturazione fisica per farlo diventare un giocatore importante per il futuro, monitorandolo da vicino".
Sul mercato in entrata, invece, ha aggiunto: "Sono arrivati tre ragazzi con grande voglia di dimostrare ed io sono molto contento.
Armenteros ha avuto poco tempo nella prima parentesi a Benevento, mentre ora è tornato ed è in una fase di lavoro dopo un lungo riposo.
Sarà molto utile una volta ripresa la forma fisica.
Crisetig ha giocato a Frosinone, è un calciatore giovane ma con tante presenze in A.
Ha colto l'occasione di venire qui per giocare con continuità, magari per riconquistarsi qualcosa a livello personale.
Caldirola, invece, è un ragazzo interessante, era un giovane talento italiano, andato poi all'estero.
Tornato dal Werder Brema, vuole farsi valere e darci una mano".
Per quanto riguarda il dubbio sulle condizioni fisiche di Viola, il tecnico ha chiarito: "E' finalmente tornato a lavorare con la squadra dopo due mesi.
Ne siamo felici, ma ora deve ritrovare la migliore condizione, allenandosi e giocando.
Domani non credo venga utilizzato dall'inizio. E', inoltre, un centrocampista compatibile con Crisetig. Possono giocare insieme.
In base alle partite, in base ai momenti dei ragazzi, sceglieremo: Dovrò essere bravo io a trovare le migliori soluzioni".
Per quanto riguarda la gara e le relative scelte tecniche, Bucchi ha confermato: "Domani potrebbe giocare Crisetig con Tello e Bandinelli, è una soluzione.
Sarà un dispiacere lasciare qualcuno fuori, ma dovrò prendere decisioni per il bene della squadra, consapevole che anche chi entra a partita in corso può risultare decisivo.
Dovremo rimuovere anche il discorso degli schemi: Abbiamo un organico completo, con tante soluzioni; abbiamo ragazzi maturi ed in questo finale dovremo abituarci al cambiamento, tenendo come caposaldo la continuità di prestazione.
Non dovremo farci distrarre mentalmente dalla sosta.
Affronteremo un Venezia camaleontico, come tante altre squadre in questo campionato.
Pertanto, dobbiamo preparare vari tipi di partita che potremmo ritrovarci a disputare.
Sarà difficile affrontare questo tipo di squadra, che sa soffrire, ha buone geometrie, è tosta e vive, inoltre, un momento positivo.
Dovremo essere aggressivi e veloci, senza, però, farci prendere dalla foga. Dovremo dare continuità a quanto di buono fatto nell'ultimo mese e mezzo".
"Mi aspetto un girone di ritorno di fuoco", ha aggiunto, sul finale, l'ex allenatore del Perugia.
"Molte squadre si sono rafforzate sul mercato, soprattutto tra le "piccole", che venderanno ancora più caramente la pelle.
Ogni singola partita sarà difficilissima e dall’esito impronosticabile".
Per quanto riguarda i convocati, Bucchi ha inserito 24 elementi nella lista, di seguito elencati: Portieri: Montipò, Gori, Zagari; Difensori: Di Chiara, Gyamfi, Letizia, Antei, Costa, Volta, Tuia, Caldirola; Centrocampisti: Bandinelli, Del Pinto, Tello, Viola, Crisetig, Goddard; Attaccanti: Coda, Improta, Insigne, Buonaiuto, Ricci, Armenteros, Asencio.
Saranno della partita, dunque, tutti i nuovi acquisti oltre a Viola, che rientra da un lungo infortunio, e Asencio, che ha smaltito i piccoli problemi fisici degli scorsi giorni. Mancheranno solo Maggio, in via di recupero, e Puggioni, per una scelta tecnica quantomai definitiva.
Nel 3-5-2 di Bucchi, scenderà in campo con Montipò a difendere i pali.
Davanti a lui, dovrebbero giocare nuovamente Volta, Antei e Di Chiara. Esterno a sinistra agirà Improta, mentre a destra ci sarà Letizia.
A centrocampo dovrebbe esserci l’esordio in giallorosso di Crisetig, perno centrale.
L'ex Frosinone sarà accompagnato da Tello e Bandinelli. In attacco, Insigne agirà alle spalle di Coda.
In casa dei veneti, le assenze saranno molteplici.
Per la trasferta di Benevento, Zenga ha deciso di convocare 23 elementi, di seguito elencati: Portieri: Facchin, Lezzerini, Vicario; Difensori:  Bruscagin, Domizzi, Modolo, Mazan, Coppolaro, Cernuto, Garofalo, Zampano; Centrocampisti: Bentivoglio, St. Clair, Zennaro, Besea, Suciu, Pinato, Segre, Schiavone; Attaccanti: Lombardi, Rossi, Bocalon, Vrioni
Saranno della gara, dunque, Bocalon, prelevato dalla Salernitana, e Lombardi, ex giallorosso.
Tra gli assenti, risultano Fabiano,  Citro, Geijo e Zigoni, oltre a Di Mariano squalificato.
In un 4-3-1-2 variabile a 3-5-2, nonché colmo di assenze, Zenga punterà su Vicario tra i pali. Modolo e Domizzi, se dovesse essere escluso Coppolaro, comporranno il tandem difensivo, accompagnati da Zampano a destra e Bruscagin a sinistra. Segre, Suciu e Bentivoglio faranno parte del trio di centrocampo. Pinato, invece, agirà sulla trequarti, alle spalle di Rossi e Vrioni.
All'andata il Benevento ottenne un preziosissimo e spettacolare successo per 2-3 contro i lagunari.
Domani, come un girone fa, i giallorossi avranno bisogno di ottenere nuovamente i tre punti per rimanere attaccati al gruppone di squadre che lottano intorno al vertice alto della classifica.
I giallorossi, infatti, marciano a quota 30 punti, avendo già riposato, non perdono da sei partite di campionato.
Dal verso opposto, il Venezia si trova cinque lunghezze più dietro, al 13° posto, con un turno disputato in più.
La squadra di Zenga arriva da tre risultati utili consecutivi e non avrà intenzione di arrestarsi proprio al "Vigorito".
Toccherà a Luigi Nasca di Bari dirigere la gara di domani.
Suoi assistenti saranno Andrea Tardino di Milano e Salvatore Affatato di Vco.
IV Uomo Alessandro Meleleo di Casarano.
Il fischietto pugliese vanta sei precedenti con i giallorossi con uno score di tre successi, due pareggi e una sconfitta: 23 dicembre 2006: Cassino-Benevento 1-2; 26 aprile 2009: Benevento-Arezzo 2-1; 14 giugno 2009: Crotone-Benevento 1-1; 4 marzo 2017: Benevento-Salernitana 1-1; 25 aprile 2017: Cesena-Benevento 4-1; 22 ottobre 2018: Benevento-Livorno 1-0.

comunicato n.119579




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 196994472 / Informativa Privacy