Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 199 volte

Benevento, 13-01-2019 19:32 ____
Si vada velocemente ad un commissariamento dell'Ambito B5. Ma prima si accerti la massa debitoria
E' la risposta di Giuseppe Ruggiero, vice sindaco di Foiano di Valfortore, all'assessore Alessandro Delli Veneri di Morcone sulle vicende dell'Ambito Sociale B5
Redazione
  

Si vada velocemente ad un commissariamento dell'Ambito B5 ma prima si accerti la massa debitoria.
Giuseppe Ruggiero, vice sindaco di Foiano di Valfortore (nella foto il Municipio), controreplica all'assessore Alessandro Delli Veneri di Morcone che aveva duramente attaccato la sua opposizione alla politica amministrativa dell'Ambito Sociale.
"Le parole dell'assessore Delli Veneri - dice Ruggiero - sono solo un disperato tentativo di eludere la realtà.
L'Ambito B5 è sull'orlo del fallimento e il Comune di Morcone rischia serie ripercussioni sulle proprie finanze.
Questo è il dato di un percorso che potrebbe concludersi negativamente per tutti i Comuni dell'Ambito B5 i quali sarebbero successivamente costretti a far fronte all'enorme mole debitoria che scaturirebbe da quei contenziosi per il personale e per una gestione che hanno come unico risultato la presenza all'ordine del giorno di ogni coordinamento istituzionale di continui incarichi legali.
Secondo l'assessore Delli Veneri, questo risultato frutto di un percorso che è terminato il 31 dicembre scorso, dovrebbe riprendere nell'indifferenza di tutti e con la sottoscrizione di una nuova convenzione.
Tale situazione, non può essere accettata da un Comune come Foiano di Val Fortore che, negli anni, ha sempre onorato economicamente quanto deciso e che oggi viene chiamato a continuare un percorso che va completamente ridefinito nell’interesse di tutti.
Qualsiasi altra strutturazione che i Comuni volessero darsi non potrà non tenere in considerazione la enorme ed ingestibile situazione debitoria che si sta consolidando, ricordando all'assessore Delli Veneri che la natura di tali contenziosi è precedente alla fusione degli ambiti di Morcone e di Molinara e che la rimanente parte è dovuta unicamente ad una gestione spesso capestre praticata dall'ufficio di piano che in passato ha persino ceduto crediti alle banche, avviato procedure e ad affidato incarichi legali senza uno straccio di impegno economico da parte di molti Comuni associati.
Su questa modalità gestionale bisogna accertare ed evidenziare le chiare responsabilità contabili che sono unicamente attribuibili all'ufficio di Piano di Morcone e che non credo corretto farle pagare anche ai cittadini di Foiano.
Per un Comune come il nostro, in linea con gli impegni economici fin qui assunti, questo modo di gestire è incompatibile con i principi di sana e corretta gestione che lo caratterizzano e la minaccia della sospensione dei servizi non può essere un valido deterrente, per giunta servizi regolarmente pagati e  partiti anche con molto ritardo.
Invece di un urgente confronto in coordinamento istituzionale sugli aspetti denunciati dalla nostra Amministrazione, l'assessore Delli Veneri convoca una riunione dei sindaci a Morcone senza comprendere a cosa possa realmente servire.
Mi auguro almeno che faccia vedere la reale situazione contabile dell'Ambito, quella che noi abbiamo chiesto ufficialmente a Parlapiano e che non abbiamo ancora il piacere di poter leggere.
Mi auguro che l'assessore Delli Veneri faccia l’elenco delle pretese delle operatrici accumulate in anni di contenzioso (servizi avviati fin dall'epoca del sindaco Spadafora), delle parcelle degli avvocati e della mancata compartecipazioni di tanti Comuni, che rendono senza parziale copertura finanziaria i servizi stessi dell'Ambito.
In merito alle vicende di locale politica morconese raccontate da Delli Veneri, queste sono completamente estranee al nostro agire, ma dimostrano invece la paranoica necessità di trovare qualche capo espiatorio per eludere una situazione che dovrebbe, invece, seriamente preoccupare chi gestisce le finanze dell'Ente Morconese".

comunicato n.119074




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 197153859 / Informativa Privacy