Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 739 volte

Benevento, 16-12-2018 12:07 ____
Il Partito Sud Protagonista sigla un'intesa con Fratelli d'Italia alla presenza di Giorgia Meloni
La parte debole del paese paga l'assenza di misure mirate, volte almeno a frenare lo spopolamento, afferma Federico Paolucci, portavoce provinciale di Fratelli d'Italia
Redazione
  

Successo per la manifestazione a Napoli nella quale il Partito Sud Protagonista ha siglato un'intesa con Fratelli d'Italia alla presenza di Giorgia Meloni.
Tema centrale il Sud e la grande voglia di riequilibrare il divario con il nord senza misure assistenzialistiche, ma investendo di più al sud in infrastrutture e lavoro.
"E' emersa - scrive il portavoce provinciale di Fratelli d'Italia, Federico Paolucci - un'evidente delusione per l'azione del Governo nazionale e non solo sul versante delle misure care ai 5Stelle, reddito di cittadinanza in primis, ma è stata anche l'occasione per lanciare un messaggio chiaro alla Lega.
Ho seguito l'incontro con grande interesse e ciò mi consente di fare alcune riflessioni, in parte emerse con chiarezza durante il convegno.
Il centrodestra deve restare unito, senza ambiguità.
Il Governo giallo-verde è ambiguo non solo perché mette insieme due forze che si erano candidate contro e con programmi diversi. Il contratto di governo è una finzione che offende la democrazia.
Sostenere che Lega e 5Stelle sono i partiti che avevano vinto le elezioni è un falso storico, oltre che un aborto politico.
E' un falso storico, perchè sono solo i due partiti che hanno preso più voti alle elezioni. Che non significa averle vinte.
La Lega era coalizzata con altri partiti del centrodestra con un programma comune e i 5Stelle con un programma non solo diverso, ma antitetico.
I pastrocchi cui assistiamo ogni giorno, dalla Tap alla Tav, da Ilva alle grandi opere, dallo sforamento del debito al contrasto che si registra ogni giorno tra i due leader, sono la prova evidente che non si governa con un patteggiamento tra due forze diverse, ma ci vuole un programma comune e coerente.
Intanto, la parte debole del paese paga l'assenza di misure mirate, volte almeno a frenare lo spopolamento, con l'aggravante che la proposta di Fratelli d'Italia di destinare il 50% delle risorse pubbliche per gli investimenti al Sud ha trovato l'opposizione proprio del ministro per il Sud Pentastellato, che ha laconicamente risposto che "non si può fare" perché le risorse vengono distribuite per numero di abitanti.
Un'approccio che porterà il Sud al completo suicidio perché, se questo dovesse restare il criterio, le risorse saranno sempre di meno, anno dopo anno, e servizi ed infrastrutture saranno sempre più scadenti e lo spopolamento sempre più in crescita.
Intanto, si continua a pensare solo al Nord, con la Lega che continua a sostenere l'autonomia di Veneto e Lombardia, con la complicità di Di Maio.
Si dovrebbe invitare i giovani a ribellarsi a questo stato di cose, almeno fino a quando e se ne rimarrà qualcuno al Sud".

 

comunicato n.118463




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 183681652 / Informativa Privacy